rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Niente nuovo rinvio / Centro storico / Lungolario Isonzo

Temporale improvviso su Lecco, ma i fuochi si faranno

Una perturbazione non prevista ha rischiato di mettere i bastoni tra le ruote: confermato lo spettacolo pirotecnico

È l'anno del grande ritorno dei fuochi artificiali di Lecco. E, salvo sorprese dell'ultimo secondo, la Festa del Lago e della Montagna avrà l'epilogo previsto e atteso per la tarda serata di domenica 26 giugno. Dopo due rinvii a causa del Covid-19, questa volta è stato un improvviso temporale abbattutosi su Lecco poco prima delle 21 a rischiare di mettere i bastoni tra le ruote, facendo pensare a un nuovo slittamento dello spettacolo pirotecnico. Ma, come detto, l'epilogo è stato confermato dal Comune di Lecco poco prima delle 22.

La tradizione chiude la Festa del Lago e della Montagna: scoppiano i fuochi artificiali

Festa del Lago e della Montagna: il programma

La festa, per i più piccoli, è stata inaugurata già dal mattino, grazie ai giochi gonfiabili che saranno allestiti a partire dalle 10.30 al monumento ai Caduti di Lungolario Isonzo, mentre alle 17.45 è partita la suggestiva processione delle lucie, che è culminata alle 18 nei pressi della statua di San Nicolò con la benedizione del lago a cura del Prevosto di Lecco monsignor Davide Milani.

Alle 18.15 in piazza Garibaldi si è tenuto il concerto della banda Manzoni di Lecco, mentre alle 20.30 era in programma la regata delle lucie promossa dal Gruppo manzoniano Lucie per il Trofeo Arnaldo Mondonico. Alle 21.15, invece, in calendario c'era lo spazio per gli sbandieratori del Gruppo Sbandieratori e Musici della ''Torre'' di Primaluna sul lungolago. Alle 22.30, invece, previsto l'inizio dello spettacolo pirotecnico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Temporale improvviso su Lecco, ma i fuochi si faranno

LeccoToday è in caricamento