menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Criminalità: dati in miglioramento in Provincia, ma aumentano stupri e spacciatori

Secondo "Il Sole 24 Ore", sono in crescita le violenze sessuali, lo spaccio e gli incendi divampati sul territorio. Calano complessivamente i furti, ma non quelli con destrezza: tutti i dati

Cambia il volto della criminalità in Italia. Il ladro “vecchio stampo” lascia il posto al truffatore di nuova generazione. E mentre si conferma la contrazione di omicidi, furti e rapine, crescono in parallelo i reati a sfondo sessuale, i fenomeni di spaccio e gli incendi sul territorio. La provincia di Lecco "eccelle" per l'alto tasso di furti in abitazione in tutta Italia (14esima posizione), ma diminuisce la quantità di denunce ogni 100mila abitanti, che risultano essere 3.256,78 (11.053 totali, -1% rispetto al 2017 con 11.165, -6,75% rispetto al 2016 e -7,88% rispetto al 2015). E' quanto emerge dai dati elaborati dal Sole 24 Ore e forniti dal dipartimento di Pubblica Sicurezza del ministero dell’Interno, che mette in luce un Lecchese in cui aumentano le violenze sessuali, le truffe, gli incendi e alcuni tipi di furti.

Lecchese a metà classifica per criminalità

Nel complesso, la Provincia di Lecco s'inserisce al 53esimo posto nella classifica stilata dal prestigioso quotidiano, confermandosi come un luogo in cui la criminalità è certamente presente e operativa, ma certamente non ai livelli della capolista Milano (234.116 denunce, -1,37%).

criminalità 2018 sole 24 ore-2

In aumento truffe e violenze sessuali

La nostra Provincia si conferma patria di criminali "minori": ladri e ladruncoli, che hanno messo a segno 5.189 colpi di vario genere nel corso dei primi nove mesi abbondanti del 2018, il 10% in meno rispetto al 2017: gli scippi sono stati ventisette (+23% rispetto al 2017), i furti con destrezza 293 (+26%), le effrazioni 357 (-2%), i danni alle autovetture 191 (-28%); il "grosso" deriva dall'alto numero dei furti in abitazione, che si fermano alla considerevole quota di 1.654 (-15%).  Lecco rimane, come detto, la quattordicesima provincia in Italia per furti commessi in abitazione, almeno stando alle denunce presentate dai cittadini, la quota maggiore in tutta la Lombardia.

Pari il dato relativo alle rapine (64 come nel 2017), in aumento le estorsioni (41, +7,89%), nulli i casi di usura, 3 le associazioni a delinquere e di riciclaggio, nessuna associazione di tipo mafioso. Rilevanti le truffe e frodi informatiche (877, +5,79%), mentre sono stati 22 gli incendi (+29,41%), 81 le denunce per traffico di stupefacenti (+50%) e 25 quelle per violenza sessuale (+31,58%). Praticamente assenti i tentati omicidi: uno solo è stato verbalizzato dalle Forze dell'Ordine, a gennaio 2018.

La classifica de "Il Sole 24 Ore"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento