Progetti di sviluppo rurale del territorio finanziati per oltre 1.700.000 euro

Dal Gal Quattro Parchi Lecco Brianza aiuti concreti a enti pubblici e privati su vari fronti: dalla costruzione di fienili a interventi idraulico-forestali, dall’acquisto di mezzi agricoli ad attività di selvicoltura

«Il Gal Quattro Parchi Lecco Brianza ad oggi ha assegnato più di 1.700.000 euro di finanziamento su progetti ritenuti validi per lo sviluppo del territorio in ambito del Programma di Sviluppo Rurale - Regione Lombardia. Questi soldi hanno dato luogo a interventi concreti, alcuni dei quali già completati o in corso d’opera». Ad annunciarlo è Piergiorgio Locatelli, presidente dell'ente con sede in via Galli a Calolziocorte, parlando dei primi interventi concreti legati al Piano di Sviluppo Locale.

Gli interventi illustrati dal presidente Piergiorgio Locatelli

«La realizzazione delle prime opere finanziate con i fondi arrivati sul nostro territorio grazie al PSL rappresentano i primi successi del nostro lavoro - prosegue Locatelli - Anche i beneficiari testimoniano la bontà del piano di interventi e noi raccogliamo con orgoglio questi riscontri positivi: dalla costruzione di un nuovo fienile o di un ricovero per la lavorazione del legname, fino agli interventi selvicolturali o idraulico forestali, passando per l’acquisto di mezzi agricoli o automezzi attrezzati per i servizi sociali (vedi le immagini pubblicate, ndr). Tutto questo e molto altro ancora contribuisce allo sviluppo delle aziende private ed offre sostegno agli enti pubblici».

Birdwatching con il WWF sul lago di Olginate

Nelle prossime settimane si chiuderà la seconda tornata di bandi di finanziamento e si apriranno le nuove istruttorie con cui potrebbe essere più che raddoppiato il valore dei finanziamenti erogati. Subito dopo verranno riaperti i bandi che hanno riscontrato maggiore interesse perché entro la fine della programmazione i dirigenti del Gal sono intenzionati ad assegnare tutto il finanziamento pianificato con il PSL.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sito internet dell'ente Gal Quattro Parchi Lecco Brianza

«Siamo inoltre partner di alcuni progetti di cooperazione con altri Gal italiani - prosegue il presidente Locatelli - Abbiamo già avviato i lavori sul progetto "Scenari futuri e prospettive dell’olivicoltura di qualità", con il quale vogliamo dare il nostro contributo volto a preservare e sostenere questa pregiata coltura, eccellenza del nostro territorio. Prossimamente avvieremo poi i lavori relativi al progetto "Tramando s’Innova", per incentivare la valorizzazione economica e identitaria della lana di pecora, stimolando il suo utilizzo in maniera innovativa secondo l’impostazione dell’economia circolare. Siamo una struttura piccola ma molto dinamica».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Ospedale di Lecco, «in caso di necessità pronti ad accogliere 200 pazienti covid»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento