Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Notizie Garlate / Via Statale

Dall'Adda a Monet: "Riflessi d'acqua" al museo della seta

Al via nuove iniziative culturali all'Abegg di Garlate. Tra storia, arte e letteratura

Nuove iniziative al Museo della seta di Garlate che si conferma ogni giorno di più un importante polo culturale per il territorio lecchese. Nell'ambito del progetto "Abegg, un museo da vivere" viene ora proposto un ciclo di conferenze dedicate alla storia (locale e non), all'arte e alla letteratura che si apriranno domani, giovedì 14 ottobre proseguendo fino a metà dicembre.

Si arricchisce così, con la rassegna di incontri con esperti e studiosi dal titolo “Caleidoscopio”, la già nutrita programmazione del museo garlatese: un calendario che da mesi può già contare su eventi quali le visite guidate, i laboratori e le visite teatralizzate e che ora si amplia ulteriormente, il tutto e sempre nell’ambito di "Abegg, un museo da vivere", progetto nato con l’obiettivo di confermare la struttura garlatese quale luogo di memoria e cultura e contemporaneamente coinvolgere il visitatore in un'esperienza di conoscenza partecipata.

Scoprire Garlate e la storia della seta: il museo riapre le porte al pubblico

Un’iniziativa, "Abegg, un museo da vivere", che vede come ente capofila l’associazione Brig - cultura e territorio in partnership con il Comune di Garlate e che per il 2021 è finanziata da Lario Reti Holding e Fondazione Comunitaria del Lecchese, nell'ambito del “Fondo per lo Sviluppo del territorio provinciale lecchese. Interventi in campo storico-artistico e naturalistico”.

Acqua foto storica-2

In questo contesto si inserisce la novità in partenza il 14 ottobre: un cartellone di conferenze a cura dell’associazione Brig - cultura e territorio che di giovedì in giovedì, sempre alle ore 21, vedrà intervenire relatori esperti delle diverse discipline, così da aprire il Museo a nuove, ampie visioni. Una rassegna che sarà caratterizzata da una suddivisione in cicli di tre appuntamenti ciascuno: un’impostazione che vedrà approfondire, di volta in volta, un particolare tema, per l’occasione affrontato attraverso l’arte, la letteratura e la storia.

Il primo ciclo: "Riflessi d'acqua"

A inaugurare “Caleidoscopio” sarà il ciclo dal titolo “Riflessi d’acqua”: un percorso in tre tappe che si apre il 14 alle 21 con la conferenza dal titolo “L’Adda, acqua di pesca e brigantaggio”. Con relatore l’esperto di storia e delle tematiche etnografiche della Brianza Claudio Corbetta, l’incontro ripercorrerà la storia sociale legata alle sponde del fiume lombardo tra Seicento e Ottocento, tenendo come riferimento il territorio che va dal Lago di Garlate a Paderno d’Adda.

Monet-2

Ingresso libero e con green pass

A seguire, giovedì 21 ottobre, si parla di Arte e, in particolare, delle “Ninfee di Claude Monet”: una conferenza che potrà contare sulla presenza della storica dell’arte Manuela Beretta, qui impegnata nel raccontare la serie di dipinti realizzati dal pittore impressionista nell'ultimo periodo della sua produzione. Infine, terzo tassello del mosaico, la serata dedicata alla letteratura: in programma per il 28 ottobre, infatti, la conferenza dedicata a “Il vecchio e il mare” di Ernest Hemingway, romanzo raccontato, qui, dall’esperto e appassionato di letteratura Ivano Gobbato. L'Ingresso è libero fino a esaurimento posti e con green pass. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall'Adda a Monet: "Riflessi d'acqua" al museo della seta

LeccoToday è in caricamento