menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giada emoziona il pubblico di Rai Uno ballando da Cristina Parodi

La dodicenne di Calolzio, affetta da sindrome di Down, si esibisce con Samuel Peron di "Ballando con le stelle". Papà Elio e mamma Lella raccontano la sua infanzia complicata e il suo coraggio

Dodicenne di Calolzio protagonista in tv nello studio di "Prima volta", il nuovo programma condotto da Crsitina Parodi su Rai Uno. La grande emozione è toccata a Giada Canino, che ha avuto la possibilità di esibirsi con Samuel Peron, star di "Ballando con le stelle". 

Ad accompagnare Giada i genitori, papà Elio e mamma Lella, i quali ai microfoni della Rai hanno raccontato la drammatica infanzia della figlia, affetta dalla sindrome di Down, ipovedente e costretta a numerosi interventi chirurgici sia agli occhi sia al cuore. Non solo. Elio Canino da tempo si batte, senza lesinare gesti eclatanti come quando si incatenò ai cancelli della scuola, affinché tutti gli studenti disabili possano usufruire dai primi giorni di scuola di un insegnante di sostegno.

Ritardi nel Sostegno, nuova protesta di Elio Canino

Gli spettatori di Rai Uno non si sono soltanto commossi nell'ascoltare le difficoltà della famiglia Canino, hanno potuto anche emozionarsi grazie alla passione e all'abilità di Giada per il ballo, che l'ha portata di recente a vincere i Campionati regionali e nazionali per ragazzi con disabilità. Ad accompagnarla il suo compagno di ballo Francesco, presente in studio inoltre la sua insegnante Marianna.

Come in tutti i programmi televisivi della domenica pomeriggio, non è mancato l'effetto-sorpresa: Cristina Parodi ha infatti chiamato in studio Samuel Peron, star del noto show "Ballando con le stelle", esibitosi con Giada su un brano di Alan Sorrenti.

Giada trionfa ai Campionati italiano paralimpici di ballo

«Ha sempre ballato fin da quando era bambina - ha detto papà Elio - ma non pensavo arrivasse fino a questo punto. Ha un carattere forte e quando vuole una cosa ci prova finché non la ottiene. La vedo contenta e mi si riempie il cuore». La stessa emozione vissuta dagli spettatori che hanno potuto applaudire la sua bravura e la sua passione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento