Notizie Via Carlo Gomez, 13

Le Giornate Fai di Primavera 2021 valorizzano il rione lecchese di Maggianico

La scelta di questo luogo rientra nell'ambito del progetto "Letteratura in scena". Gaetana Santini: «Ripartiamo dopo un anno e mezzo di silenzio». Obbligatoria la prenotazione

L'interno di Casa Ghislanzoni nel rione di Maggianico

Maggianico teatro delle Giornate Fai di Primavera 2021. Sabato 15 e domenica 16 maggio a salire in cattedra saranno le bellezze culturali del rione di Lecco.

La scelta di questo luogo rientra nell'ambito del progetto "Letteratura in scena" (frutto della collaborazione con ResMusica, l'Aicc, l'Associazione Giuseppe Bovara e con la Provincia di Lecco), già avviato con la mostra dedicata ad Antonio Ghislanzoni allestita nel 2019 a Villa Monastero e dedicato alla doverosa memoria della ricorrenza dei 150 anni della prima rappresentazione, tenutasi a Lecco nel Teatro della Società, dell'opera "I Promessi Sposi" composta dal maestro palermitano Errico Petrella.

Le due giornate, per le quali è obbligatoria la prenotazione, si svolgeranno nel totale rispetto delle norme anti-covid. «Abbiamo in calendario molte iniziative, ma la principale resta quella delle Giornate del Fai spiega Gaetana Santini, capodelegazione Fai Lecco - Partiamo da Maggianico e dal Ghislanzoni, nella ricorrenza dei 150 anni della "prima" dei Promessi sposi in musica, scritta proprio da Ghislanzoni e musicata da Petrella. Puntiamo al risveglio della cultura, nel tentativo di dimenticare questo anno e mezzo di silenzio».

Giornate del Fai di Primavera Maggianico 2021: la scheda evento

Così Francesco D'Alessio, rappresentante della delegazione di Lecco: «Vantiamo beni molto noti di nome, ma magari un po' meno per i loro contenuti. Ad esempio Villa Gomes: in occasione delle Giornate Fai si potrà conoscere non solo per la scuola civica di musica, prestigiosa e conosciuta a livello internazionale, ma anche per il patrimonio bibliografico. Sarà aperta a tutti. L'altro bene è Casa Ghislanzoni, il luogo più accattivante di questa edizione. Casa fondata dagli avi dello scrittore, nel Cinquecento, rimasta chiusa negli ultimi cento anni ma sempre ben mantenuta. Un luogo affascinante che sarà visitabile solo agli aderenti Fai, con prenotazione attraverso il portale». Quest'anno, infatti, Casa Ghislanzoni e la collezione di fortepiani d'epoca del maestro Andrea Cantù saranno riservati, gli altri liberamente accessibili a tutti mediante la donazione minima al Fai. «Ci sarà anche una collaboraione con il Circolo Figini di Maggianico, che curerà una mostra alla "Maggianico scapigliata" visitabile in orari più ampi dei nostri» conclude D'Alessio.

Le Giornate Fai 2021 saranno in collaborazione con le scuole. «Sono anni che collaboriamo con gli istituti, sempre per i progetti della vecchia alternanza scuola/lavoro - ha spiegato Paola Tentori - Di solito lavoriamo con il liceo artistico Medardo Rosso, che ci ha aiutato anche quest'anno. I ragazzi svolgono dei lavori con me, quindi la formazione online e poi, al superamento di un esame, diventano guide per i nostri eventi Fai. Partecipano sempre con grande entusiasmo, sono simpatici e interessanti da ascoltare. Quest'anno sono coinvolte due classi più qualche alunno dello scorso anno».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le Giornate Fai di Primavera 2021 valorizzano il rione lecchese di Maggianico

LeccoToday è in caricamento