menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Efrem Brambilla insieme ai due richiedenti asilo impegnati nella pulizia della neve.

Il sindaco Efrem Brambilla insieme ai due richiedenti asilo impegnati nella pulizia della neve.

I richiedenti asilo ripuliscono le strade dalla neve insieme al sindaco

L'iniziativa a Santa Maria Hoè. Efrem Brambilla: «I migranti che ospitiamo in paese sono sempre pronti a dare una mano per il territorio e per il bene collettivo. Li ringrazio pubblicamente insieme agli altri volontari e ai tecnici impegnati nei lavori»

I richiedenti asilo impegnati a spalare la neve e a ripulire strade e piazze del paese insieme al sindaco. L'iniziativa si è concretizzata ieri, sabato 2 febbraio,  e oggi, domenica, nel Comune di Santa Maria Hoè su iniziativa del primo cittadino Efrem Brambilla e dell'Amministrazione comunale.

Calolzio: volontari e richiedenti asilo rimettono a nuovo i sottopassi sporcati dai vandali

«Abbiamo ripulito per ore i marciapiedi, con freddo e precipitazioni importanti - ha fatto sapere Efrem Brambilla - Ora tutto è più pulito ed ordinato. Ringrazio di cuore Kabirou Oyedokun e Camara Cheick e tutti i migranti del nostro centro, sempre pronti a dare una mano quando si deve lavorare sodo. Ogni volta che li chiamo in qualità di sindaco per qualsiasi necessità pubblica non si tirano mai indietro. Nonostante lavorino a tempo pieno in impieghi diversi nel mondo del lavoro, il loro aiuto non viene mai a mancare. Oggi, terminato il loro turno di lavoro, hanno tirato indietro le maniche e mi hanno aiutato a spalare la neve dai marciapiedi. Come primo cittadino posso dire con convinzione di essere molto orgoglioso di avere cittadini come loro. Questi giovani hanno dimostrato di avere a cuore il proprio territorio e il bene collettivo, e di essere una preziosa risorsa». Due, dunque, i profughi coinvolti nell'iniziativa di pulizia della neve. In tutto i richiedenti asilo del centro Sprar di Santa Maria Hoè sono quattro.

«Ringrazio inoltre gli altri volontari che, guidati da Paolo Riva, nei giorni scorsi hanno affrontato il problema dell’emergenza neve in maniera egregia - aggiunge Efrem Brambilla - È soprattutto grazie a loro che i nostri studenti sono entrati nelle scuole in sicurezza. Un ringraziamento al tecnico, il funzionario Massimo Milani, e al servizio di sgombero neve dell’impresa Riva Giuseppe, sempre molto efficienti nel risolvere le urgenze. Mi rispondevano al telefono in qualsiasi momento (anche di notte) per poi agire tempestivamente. Strade davvero pulite, anche nelle periferie. Un grazie va poi all’assessore Pierantonio Cogliati, per l' impegno e la disponibilità. Un ringraziamento speciale - conclude il sindaco - va infine alla scuola dell’infanzia Gorizia di Santa Maria Hoè, in particolare alla presidente Licia Mozzanica che si è spesa tantissimo per avere una sicurezza al top all’asilo in questi giorni di neve».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento