menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le lapidi in Largo Montenero

Le lapidi in Largo Montenero

Il Comune di Lecco sistemerà le lapidi dedicate ai caduti della Resistenza

Iniziativa in collaborazione con Anpi. Valsecchi: «Finalizzata alla conservazione della memoria di coloro che hanno dato la vita per offrire a noi un futuro migliore»

Il Comune di Lecco provvederà alla manutenzione di tutte le lapidi dedicate ai caduti della Resistenza. Un'iniziativa che segue il restauro conservativo del Monumento ai Caduti sul lungolago e quelli appena terminati riguardanti i monumenti dedicati a Pietro Vassena, Antonio Ghislanzoni e Giuseppe Mazzini.

«Questa iniziativa promossa in collaborazione con l'Anpi di Lecco è finalizzata alla conservazione della memoria di coloro che hanno dato la vita per offrire a noi un futuro migliore - annuncia l'assessore ai lavori pubblici, decoro urbano e patrimonio del Comune di Lecco Corrado Valsecchi - Partigiani, donne e uomini coraggiosi, nostri concittadini che non hanno esitato ad assumersi la responsabilità di combattere, a testa alta, il nazifascismo. A loro l'Amministrazione e la città di Lecco dedicano questi interventi di restauro e manutenzione in luoghi sacri, dove sono caduti o vengono semplicemente onorati. Le manutenzioni inizieranno nei prossimi giorni e continueranno senza soluzione di continuità».

I siti interessati dalle operazioni di manutenzione ordinaria saranno diversi, fra gli altri verranno eseguiti interventi sulla targa in via Castagnera a ricordo dei deportati del 7 marzo 1944, sulle targhe in corso Martiri della Liberazione intitolate ai combattimenti di Pescarenico e sul Monumento in Largo Montenero dedicato ai Caduti della Resistenza, dove prenderanno inizio i lavori.

Targhe ripulite dallo smog

Alcune targhe si trovano ubicate in punti particolarmente trafficati della città, nei quali le opere saranno finalizzate alla rimozione dalla superficie di quelle sostanze estranee, patogene e generatrici di degrado, alla pulizia delle impurità, nonchè a un ritocco pittorico delle scritte ammalorate. Alcuni compendi sono su proprietà private e necessitano, al fine della realizzazione degli interventi, della collaborazione dei proprietari.

«Anpi provinciale di Lecco esprime gratitudine all'Amministrazione comunale di Lecco e nello specifico al suo assessorato alle Opere pubbliche e patrimonio, manutenzioni e decoro urbano, per la sollecitudine dimostrata nell'accogliere la richiesta di questa associazione per un intervento di manutenzione e pulizia delle lapidi e monumenti commemorativi dei caduti della Resistenza presenti in città - sottolinea il presidente di Anpi provinciale di Lecco Enrico Avagnina - È importante che Lecco, città insignita della Medaglia d'argento al valore Resistenziale, si occupi e preoccupi di questi manufatti; è significativo che ciò avvenga quest'anno, a settant'anni dall'entrata in vigore della Costituzione che può considerarsi la più preziosa eredità di quei giovani uomini i cui nomi leggiamo su queste lapidi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento