rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Notizie Centro storico / Piazza XX Settembre

Il dialetto lecchese e Giovanna Rigato fanno centro al primo colpo

Successo per la prima serata della rassegna culturale "Il libro e il lago": protagonisti in Piazza XX Settembre, accompagnati dalla madrina d'eccezione, il poeta Aristide Milani, il "cuntastorie" Angelo Lamanna e il docente Angelo Diliberto

Un giovedì sera fuori dagli schemi. Complice la tiepida serata e l'accoglienza di Chicca Brambilla del Bar Ristorante Hemingway di Piazza XX settembre, la piazza si è rivitalizzata per alcune ore per assistere alla prima serata de "Il Libro e il Lago", rassegna culturale giunta alla seconda edizione (a maggio 2021, appena concluso il lockdown, la prima edizione).

Puntuale alle 18.30, l'evento ha preso il via con il Cuntastorie Angelo Lamanna con "Cumm è bell stù mare", una sua creazione, parole e musica; a seguire Chicca Brambilla con poche ma calde frasi ha consegnato le "chiavi" del suo spazio a Samuele Scognamiglio, ideatore e organizzatore della rassegna, mentre la madrina Giovanna Rigato da Vittorio Veneto faceva i selfie di rito con conoscenti e follower, uno fra tutti il noto artista Nicolò Tomaini.

Presenti tra il pubblico il modello e docente Danilo Goretti, il critico letterario Giuseppe Leone, l'artista Lorena Olivieri che nell'attesa dei selfie della madrina è stata invitata insieme a Luigi Gaudio dal copresentatore a esporre sinteticamente le opere che presenteranno la settimana prossima, giovedì 27 ottobre, sempre alle 18.30.

Milani e Diliberto mattatori

Giovanna Rigato, in un elegante completo rosso corallo, scaletta alla mano ha condotto la serata con armonia e professionalità. Guest star l'ottuagenario Aristide Milani che ha citato il titolo del suo 61° libro (Canzoniere della cattività) con risposte lampo alle curiosità di Giovanna. Il prof Biagio Diliberto, docente dell'IIs Badoni, ha svolto in dieci minuti, scegliendo termini accessibili al pubblico, una lectio magistralis universitaria sul valore e l'importantza del dialetto, "Il suono della lingua", toccando temi che spaziano dalla letteratura alla neurolinguistica.

"L'evento proposto giovedì sera da Lievi Eventi, Il libro e il Lago, è stato molto interessante - ha commentato uno dei presenti - Affascinante la proposta del poeta Aristide Milani che ha riscoperto e ripresentato la lettura delle poesie abbinata alla danza come nella società classica ateniese. Interessante la conferenza sui dialetti e in parte contraria all'unificazione della lingua italiana, tenuta dal prof Diliberto. Appassionanti le canzoni siciliane e calabresi del musicista Lamanna. Il tutto nella cornice dell'elegante caffè Hemingway di piazza XX Settembre".

Soddisfatto anche il commento di Angelo Lamanna: "Ho voluto esprimere con il suono del dialetto un'appartenenza a una specifica zona del paese, con delle tematiche nei testi che riguardano il mare, il lavoro e l'amore. Il libro e il lago, un'ottima riflessione su quello che dovrebbe essere un Paese in cui tutti abbiamo cose da dire tramite l'arte, la scrittura, la poesia. Aristide lo definirei un giullare positivo, un ottimo personaggio". 

Sensibilizzazione sull'amianto

A seguire l'intervento della presidente del Gruppo Aiuto Mesotelioma, Cinzia Manzoni: "L'associazione Gruppo Aiuto Mesotelioma Odv, presente sul territorio lecchese dal 2015, grazie a un gruppo di famigliari vittime dell'amianto ha aperto in collaborazione con le istituzioni vari sportelli amianto per sensibilizzare e informare i cittadini sulla pericolosità dell'amianto e inoltre ha promosso e sostenuto molte iniziative di carattere culturale. Dal 2018 abbiamo partecipato come patrocinio alla importante iniziativa 'Il libro e il lago' promossa da Lievi Eventi: siamo fermamente convinti che l'arte e la cultura possano essere messaggeri di tematiche importanti e sociali come quella della salute e per questo aderiamo volentieri. La prima serata ci ha fatto conoscere l'arte di Fabrizio Martinelli e il poeta artistico designer Aristide Milani, personaggio eclettico dal forte carisma che saputo catturare il suo pubblico attraverso la recitazione delle sue poesie, strappando un sorriso a tutti i presenti. Auspichiamo che queste serate vengano apprezzate da un pubblico numeroso, che abbiamo omaggiato della nuova ristampa della guida 'Liberi di respirare'".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dialetto lecchese e Giovanna Rigato fanno centro al primo colpo

LeccoToday è in caricamento