rotate-mobile
L'incontro / Acquate - Malnago - Falghera - Deviscio / Corso Promessi Sposi

Le farmacie accendono la luce sui troppi furti: “Aumentate la sicurezza”

Confronto tra Federfarma Lecco e le istituzioni del territorio: “Attività criminale mordi e fuggi”

Troppi furti nelle farmacie lecchesi. Un tema atterrato sul tavolo del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal prefetto Sergio Pomponio durante la mattinata di venerdì 20 gennaio. Dal confronto con Alessandra Hofmann, presidente della Provincia, Simona Piazza, vicesindaco del Comune di Lecco, Monica Porta, comandante della Polizia Locale, e Andrea Braguti, presidente di Federfarma Lecco, è emersa la preoccupazione degli operatori del settore dopo i recenti episodi che si sono iniziati alla fine dello scorso mese di agosto. Durante quel periodo è stato registrato un significativo incremento dei reati, diversamente da quanto accaduto nel precedente triennio (2019-2021), nel corso del quale era stato denunciato un solo furto.

Durante l'anno appena concluso sono stati commessi, invece, undici furti, per cinque dei quali sono stati individuati gli autori. Anche nei primi giorni di quest'anno si è verificato un episodio, peraltro subito scoperto. Dall’approfondimento svolto è emerso come alcune azioni di questo genere siano state attuate nell’arco della stessa notte, frutto di un’attività criminale "mordi e fuggi" rivolta verso obiettivi ritenuti particolarmente appetibili, “anche in relazione alle non sempre idonee misure di difesa passiva poste a protezione dei relativi esercizi”.

Furti nelle farmacie di Lecco? “Migliorare i sistemi di sicurezza”

Dall’incontro è scaturita, pertanto, la raccomandazione delle istituzioni verso il miglioramento dei sistemi di videosorveglianza e, più in generale, il rafforzamento delle misure antieffrazione. Nell’esprimere “soddisfazione per i risultati dell'azione di contrasto svolta dalle Forze di polizia”, il presidente Braguit ha assicurato “la più ampia sensibilizzazione degli operatori del settore per l'adozione di più efficaci misure di protezione”.

“I risultati dell'azione di contrasto, che hanno consentito di individuare i responsabili di circa la metà dei furti commessi - ha sottolineato invece il prefetto Pomponio - rappresentano un evidente segnale dell'attenzione al fenomeno, che continuerà ad essere elevata nei prossimi mesi e che, unitamente al rafforzamento delle misure di difesa passiva da parte dei titolari delle farmacie, si confida possano avere un importante effetto deterrente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le farmacie accendono la luce sui troppi furti: “Aumentate la sicurezza”

LeccoToday è in caricamento