menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Presunti sversamenti nel Lago di Sartirana: «Qual è la causa?»

Interrogazione del gruppo di minoranza Cambia Merate al sindaco Panzeri. «Vogliamo capire quali determinazioni abbia eventualmente assunto l'Amministrazione circa il conferimento della Riserva al Parco di Montevecchia e Valle del Curone»

Il gruppo di minoranza "Cambia Merate" ha presentato un'interrogazione per il sindaco Massimo Panzeri in relazione a presunti sversamenti nel Lago di Sartirana e al conferimento della Riserva al Parco del Curone, chidendo lumi in merito.

«Nel corso della corrente settimana sono state segnalate macchie verosimilmente di natura oleosa nella Riserva naturale del Lago di Sartirana - scrivono i consiglieri di Cambia Merate - Dapprima visibili in un canale di scolo delle acque degli appezzamenti di terreno che circondano l'area protetta, le chiazze sono affiorate quindi nel bacino principale. Il direttore della Riserva non risulta nominato; tuttavia sono in corso le procedure di selezione a seguito della scadenza del termine del 29 novembre 2019 per le candidature spontanee. Tale figura, tra l'altro, accerta le esigenze di intervento necessarie per la corretta gestione della Riserva, organizza e sorveglia l'attività svolta dal personale addetto alla gestione e alla vigilanza, organizza i servizi ammessi all'interno dell'area, disciplina e verifica le attività organizzate ammesse e le modalità di accesso a seguito dei permessi concessi dall'ente Gestore».

L'opposizione: «Merate fanalino di coda nel riciclo dei rifiuti»

«Nel corso della seduta del 26 ottobre 2019 del Consiglio di Gestione della Riserva il presidente Andrea Robbiani ha informato circa la necessità di conferire l'ambito protetto al Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone, pur tuttavia con garanzie e tutele in favore del Comune di Merate.  Considerato che attualmente la tutela della Riserva naturale è affidata al Comune di Merate che vi provvede mediante il Consiglio di Gestione, nonché il Direttore della Riserva, i sottoscritti consiglieri comunali del Gruppo "Cambia Merate! con Aldo Castelli" chiedono di conoscere: quali attività di verifica e controllo in relazione agli eventi sopra citati abbia posto in essere; quali siano le cause delle macchie sopra descritte; quali determinazioni abbia eventualmente assunto l'Amministrazione circa il conferimento della Riserva al Parco di Montevecchia e Valle del Curone». 

Smog da polveri sottili, a Merate la situazione resta problematica

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Lecco: lunedì 10 aprono le prenotazioni dei vaccini per la fascia 50-59 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento