rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Il focus / Centro storico / Via Giovan Battista Grassi

Il liceo scientifico piace ancora: è il più scelto dai prossimi ‘primini’

Sono 3.390 gli studenti di terza media che hanno presentato la propria domanda d'iscrizione per l'anno scolastico 2022 2023

Il liceo scientifico si conferma un grande classico. L'indirizzo di studi si conferma il più scelto tra i 3.390 gli studenti che hanno presentato la propria domanda d'iscrizione a un istituto superiore o a un centro di formazione professionale della provincia di Lecco. Stando ai dati riferiti dall'ente provinciale, il 45,2% si è orientato sui licei, il 31,3% sugli istituti tecnici, l’11,2% sugli istituti professionali, il 12,2% sui percorsi di istruzione e formazione professionale (IeFP).

Sono alcuni dei risultati dell’analisi delle iscrizioni alle classi prime dell’anno scolastico e formativo 2022/2023, realizzata dalla Provincia di Lecco elaborando i dati ufficiali messi a disposizione dall’Ufficio scolastico di Lecco, dai centri di formazione professionale e dagli istituti superiori paritari e presentati nel focus sulle iscrizioni alle classi prime degli istituti superiori e dei centri di formazione professionale nella Provincia di Lecco - anno scolastico 2022/2023.

Preparare a università e lavoro: la nuova classifica delle scuole superiori lecchesi

Scuola 2022/2023: il liceo scientifico è il più scelto

Gli indirizzi liceali si confermano i più gettonati anche nelle scuole del territorio; mentre a livello nazionale il 56,6% degli studenti opta per un liceo, nel territorio provinciale il 45,2% dei ragazzi sceglie un indirizzo liceale. È lo scientifico in testa alle preferenze tra i licei (45,3%) e fra tutti gli indirizzi di studio. Sempre molto attrattive le opzioni scienze applicate e sportivo con domande ancora in crescita. Aumenta l’interesse per il liceo delle scienze umane, soprattutto per la sua opzione economico-sociale, che, complessivamente, registrano il 23,7% delle richieste di iscrizione a un percorso liceale.

Tra gli istituti tecnici, scelti dal 31,3% degli studenti, in linea con il dato nazionale (30,7%), amministrazione finanza e marketing e informatica e telecomunicazioni si confermano gli indirizzi di maggior interesse. Rispetto allo scorso anno, inoltre, crescono le domande relative agli indirizzi grafica e comunicazione.

Anche quest’anno si conferma il divario tra il dato nazionale e quello provinciale sulle scelte degli istituti professionali, compresi i percorsi triennali di IeFP: a livello nazionale in aumento (12,7%), attestato al 23,5% a livello provinciale.

Professionali in calo

Il linea con il precedente anno le richieste di iscrizione agli istituti professionali. L’indirizzo servizi per la sanità e l’assistenza sociale resta sempre il più attrattivo, registrando il 35,6% delle richieste di iscrizione a un indirizzo professionale. Seguono manutenzione e assistenza tecnica con il 22,2% ed enogastronomia e ospitalità alberghiera con il 21,3%.

In calo il numero complessivo di richieste di iscrizione ai percorsi di IeFP erogati in regime sussidiario dagli istituti superiori: da 75 alunni e 5 classi dello scorso anno a 52 alunni su 6 percorsi di IeFP. Per i Cfp si registra una diminuzione del 5%, da 381 a 362 alunni iscritti.

“Formare le classi sarà complesso”

“L’analisi anno per anno delle scelte espresse è fondamentale per fornirci dati significativi per una ottimale e obiettiva predisposizione di un piano dell’offerta formativa completo, diversificato e aderente al nostro contesto provinciale -commenta la Presidente della Provincia di Lecco Alessandra Hofmann -. Ciò è indispensabile per rispondere efficacemente ai desideri e alle attitudini degli studenti e delle famiglie, nonché ai fabbisogni di professionalità delle realtà economiche e produttive del territorio. I dati presentati in questo report sono stati rilevati alla data della chiusura delle iscrizioni online: ora è in corso la delicata e complessa fase della formazione delle classi, di competenza dell’Ufficio scolastico e dei dirigenti scolastici”.

“I dati che emergono dal monitoraggio e dall’analisi delle iscrizioni per il 2022/2023 evidenziano una costante tendenza a intraprendere il percorso liceale, nonostante una leggera inclinazione delle iscrizioni rispetto al 2021/2022 - sottolinea il Consigliere provinciale delegato all’Istruzione e Formazione professionale Carlo Malugani -. Come risultato del lavoro svolto dalla Provincia con il tavolo di orientamento si evidenziano alcuni aspetti positivi nell’ambito degli iscritti agli indirizzi tecnici e professionali, in linea con le richieste occupazionali del territorio. In particolare, si segnalano l’indirizzo agroalimentare per l’Alta Valle e l’indirizzo di elettronica ed elettrotecnica per il Meratese, entrambi con 24 iscritti. Risulta costante l’interesse verso gli istituti professionali confrontato con il dato finale dell’anno scorso. Significativo è il calo del numero complessivo delle richieste di iscrizione ai percorsi di IeFP; si registra inoltre una lieve diminuzione degli iscritti ai centri di formazione professionale. Un importante aumento è stato rilevato nelle iscrizioni agli istituti paritari con scelte orientate al liceo scientifico delle scienze umane, allo sportivo e all’indirizzo amministrazione, finanza e marketing”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il liceo scientifico piace ancora: è il più scelto dai prossimi ‘primini’

LeccoToday è in caricamento