Notizie

La prima messa mandellese del nuovo sacerdote Giovanni

Don Calastri, 27 anni, è cresciuto nella parrocchia di San Lorenzo trascorrendo le ferie estive sul lago. L'abbraccio della popolazione

Don Giovanni Calastri, da pochi mesi ordinato sacerdote.

Lo scorso 8 giugno nel duomo di Milano l'arcivescovo Mario Delpini ha ordinato sacerdote, insieme ad altri, don Giovanni Calastri. Classe 1992, giovane presbitero nato e domiciliato con i genitori e sorella a Seregno, Giovanni è legatissimo a Mandello.

Se Milano lo ha visto salire il gradino della gerarchia ecclesiale, Mandello può vantare di aver dato, grazie al compianto arciprete don Carlo Massina, un impulso al compimento della vocazione di don Calastri (nella foto).

Lutto a Mandello: addio a Mariella Alippi, una delle anime del Gal

Da anni la famiglia Calastri ha infatti scelto Mandello sulle rive del lago quale residenza estiva. Qui, dove la montagna si specchia nelle acque, il novello sacerdote ha mosso i suoi primi passi nella arcipresbiterale di San Lorenzo, prima da chierichetto e domenica 11 agosto da celebrante dell'Eucarestia. Molti i mandellesi che hanno assistito alla messa celebrata da don Giovanni. Tra loro anche gli amici “contradaioli”, coloro che abitando nelle immediate vicinanze della famiglia milanese, ne hanno condiviso i momenti ludico gastronomici delle cene e pranzi condivisi con i Calastri, veri portabandiera della amicizia e familiarità tra villeggianti e residenti.

Truffò mandellese, donna arrestata dai carabinieri

Il novello sacerdote a breve incontrerà la comunità di San Gregorio Magno di Olgiate Olona meta della sua destinazione a seguito dell'ordinazione, parrocchia in cui don Giovanni operava già da diacono. (Si ringrazia Alberto Bottani per la collaborazione)

Presto nuovo sacerdote, la scelta di Giovanni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La prima messa mandellese del nuovo sacerdote Giovanni

LeccoToday è in caricamento