Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Max Pezzali è un mio fan, nel prossimo album potrebbe dedicarmi una canzone»

L'incontro tra il noto youtuber lecchese Lambrenedetto XVI e il celebre cantante di "Hanno ucciso l'Uomo ragno". Lambrughi: «Conosce a memoria i miei video». E lui conferma: «Felice di conoscerlo. Da motociclista dico: giusta la battaglia per le strade sicure»

 

«Oggi è venuto a trovarmi Max Pezzali. Da anni è un mio grandissimo fan, conosce i miei video e mi ha detto che nel prossimo album vuole mettere un pezzo su di me». La dichiarazione porta la firma dell'olginatese Lorenzo Lambrughi, in arte Lambrenedetto XVI, celebre youtuber salito alla ribalta nazionale per i suoi video denuncia contro strade pericolose, costo della vita, ritardi e disservizi tipici del nostro Paese. Il suo ultimo post riguarda l'incontro con il cantante di "Hanno ucciso l'Uomo ragno", "Gli Anni", "L'Universo tranne noi" e tanti altri successi.

Un cammino iniziato quasi 30 anni fa con gli 883 e successivamente portato avanti da solista con la propria band mettendo in musica numerose canzoni. E tra le prossime potrebbe essercene una dedicata a Lambrenedetto. Si vedrà, intanto ecco la foto scattata nell'incontro che Max Pezzali e Lambrughi hanno avuto oggi, venerdì 3 gennaio. «Ci siamo trovati a Lugano e siamo andati a pranzo insieme, presto andrò a trovarlo a casa sua a Pavia» - ha aggiunto Lambrenedetto che ha anche girato un video con Pezzali nel quale il cantante dice di apprezzare la battaglia per i tombini a livello e più in generale, da motociclista: «L'impegno per avere strade sicure». Ecco la clip.

Potrebbe Interessarti

Torna su
LeccoToday è in caricamento