menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mauro Lanfranchi e Maurizio Valsecchi sul Resegone (foto Lanfranchi)

Mauro Lanfranchi e Maurizio Valsecchi sul Resegone (foto Lanfranchi)

Scomparso Valsecchi, il fotografo Lanfranchi: «Ci ha lasciato una grande persona»

Il noto fotografo ricorda lo scomparso Maurizio, deceduto a Ferragosto a causa di un infarto che non gli ha lasciato scampo

Nella giornata di Ferragosto, i lecchesi, soprattutto quelli che amavano e frequentavano le montagne che circondano la città, hanno appreso della scomparsa di Maurizio Valsecchi, ex gestore del Rifugio "Azzoni" sul monte Resegone. Il decesso dell'uomo, stroncato da un'infarto mentre si trovava in un campeggio di Cuneo, ha smosso l'animo delle tante persone che, con lui, avevano camminato sugli svariati sentieri.

Tra di essi, anche Mauro Lanfranchi, noto fotografo che ha voluto ricordarlo con una lettera indirizzata a LeccoToday. Le esequie di Valsecchi si terranno sabato alle ore 10.45 presso la chiesa del rione di Castello.

«Voglio raccontare un mio ricordo recentissimo dell'amico Maurizio. Ho da poco terminato il pranzo di Ferragosto e mi trovo con alcuni amici e parenti all'esterno del Rifugio SEL ai Piani Resinelli. Mi viene incontro Luca, il figlio di Mauro Cariboni, ex gestore del Rifugio Rosalba e, con voce emozionata, m'informa che Maurizio non c'è più. Corro nel rifugio e Mauro, con le lacrime agli occhi, mi conferma il triste evento. Non ci posso credere.

Pochi giorni fa, mentre scendevo verso Lecco, a piedi, si ferma davanti a me un macchinone. Era Lui, Maurizio, che, con grande orgoglio, mi mostrava la nuova bici elettrica da poco acquistata. "Sto andando verso San Calimero, sai com'è il sentiero che lo raggiunge dal Pialeral?" Dopo aver parlato delle nostre ultime avventure montane, ci siamo salutati. Poco tempo prima, l'avevo incontrato davanti al palazzo comunale e ci siamo intrattenuti a lungo per visitare la mia mostra fotografica.

"Tuo figlio Stefano (attuale gestore dell'Azzoni, ndr) deve offrirmi da bere, hai visto quante immagini hanno esposto del Resegone?" Dopo una bella risata, ci siamo seduti al bar per un caffè e, lì, i nostri discorsi sono andati su cose ben più serie, come un importante problema di salute, che ha coinvolto entrambi, in periodi recenti.

Ho tanti bei ricordi di Maurizio. Uno fra tutti, una serie di bellissime fotografie che ho realizzato, insieme a Lui, lungo il Sentiero delle creste, sul Resegone accompagnati dal suo cagnolino.

Ci ha lasciato una GRANDE persona, sensibile, simpatica e ricca di profonda umanità. Un caro abbraccio a tutti i suoi famigliari ed in particolare ai suoi splendidi figli.

Mauro Lanfranchi»

(foto di copertina utilizzata per gentile concessione di Mauro Lanfranchi)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento