Venerdì, 30 Luglio 2021
Notizie Via Caldone, 18

I lecchesi che fanno scuola: l'insegnante Laura Arrigoni tra le migliori d'Europa

La docente insegna all'Istituto Maria Ausiliatrice di Lecco

C'è anche il nome della professoressa Laura Arrigoni tra quelli dei migliori 10 insegnanti europei di imprenditorialità su 140.000 aderenti ai progetti imprenditoriali proposti da JA Europe in Europa. “Un risultato che sicuramente ci onora – ha commentato la preside dell’Istituto Maria Ausiliatrice di Lecco, Marilisa Miotti - e segno che la nostra scuola è il luogo dove ciascun docente ha la possibilità di esprimere al meglio il proprio potenziale a beneficio della crescita umana e professionale degli studenti”.

Nuovi progetti

La professoressa Arrigoni porta avanti da anni progetti di imprenditorialità in collaborazione con JA Italia e JA Europe ed è attenta al contesto, alle esigenze sociali, alle idee didattiche che vengono da altri paesi e le studia, a partire dalla sua sensibilità e professionalità, con lo sguardo sugli alunni, sul loro futuro, sul bisogno educativo per la realizzazione di se stessi, delle relazioni con gli altri. La sua filosofia didattico-educativa parte dal modello di pensiero sull’economia civile di Adriano Olivetti. E così i progetti realizzati nel corso degli anni dalla prof.ssa Arrigoni sono portatori di un preciso sistema valoriale riconosciuto anche a livello nazionale e che è valso l’attribuzione alla Scuola del titolo di “Scuola Ambasciatrice dell’economia civile” al Festival dell’Economia Civile di Firenze Per la forte valenza innovativa dei progetti la Scuola è stata inoltre invitata a presentarli, il 4 e 5 settembre 2021, al Festival dell’Innovazione Scolastica a Valdobbiadene.

“La nostra scuola – ha proseguito la preside - aspira ad essere un cantiere aperto sul territorio, considerato come luogo di incontro della realtà, per favorire la maturazione di esperienze e relazioni. Attraverso di esse, i nostri studenti possono scoprire il proprio posto nel mondo, smuovere le coscienze, non essere indifferenti alla sofferenza degli altri e contribuire a rendere la società più giusta e inclusiva, più a misura d’uomo.” Insomma, una scuola che sogna di essere dinamica, luogo di confronto culturale per il territorio può farlo potendo contare sull’azione professionale e sapienziale dei docenti che sanno mettersi in gioco ogni giorno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I lecchesi che fanno scuola: l'insegnante Laura Arrigoni tra le migliori d'Europa

LeccoToday è in caricamento