menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frana di Fiumelatte, terminati i lavori di messa in sicurezza

Posizionati tiranti, collocato un parapetto a protezione del sentiero pedonale, rinforzato il muro. Il sindaco Manzoni: «Intervento di 94mila euro che non graverà sui cittadini»

Il Comune di Varenna conclude i lavori di messa in sicurezza alla frana di Fiumelatte. Dal 7 settembre scorso è stata riaperta completamente la sede stradale della SP72, rimuovendo il senso unico alternato. Già dalla fine di agosto era possibile usufruire del sentiero sovrastante che conduce dalla frazione di Fiumelatte al cimitero di Varenna. 

«L'intervento si è articolato in due fasi: dapprima si sono ancorate le reti su tutta la roccia interessata dalla frana - spiega il sindaco Mauro Manzoni - Sono stati realizzati alcuni "puntoni" in calcestruzzo, sui quali sono stati posizionati ulteriori tiranti, per consolidare il fronte roccioso. Quindi si sono completati i lavori, provvedendo a realizzare il rivestimento della muratura che sostiene il sentiero pedonale soprastante, collocando un nuovo parapetto a protezione dello stesso, oltre alle opere di finitura».

Frecce Tricolori, gli operatori turistici di Varenna e Perledo a Trenord: «Non parli d'incompetenza»

Della seconda fase risultano completati i lavori di riempimento della parte retrostante il muro realizzato in occasione della fase precedente, i rivestimenti in pietra del muro di sostegno del sentiero pedonale, il parapetto in ferro e le opere di finitura e di pulizia definitiva. La sede stradale è stata quindi riaperta completamente.

«Il Comune di Varenna, che fin dall'inizio ha intrattenuto i necessari contatti con la proprietà privata interessata dall'evento franoso, «valuterà a conclusione dell'intervento - prosegue Manzoni - i modi e i tempi di un'eventuale richiesta di compartecipazione alle spese sostenute dalla pubblica amministrazione. I costi degli interventi effettuati in urgenza e delle successive opere di ripristino sono in fase di rendicontazione e ammontano a circa 94.300 euro, comprensivi delle spese tecniche. Essi sono finanziati interamente dalla Regione Lombardia, cosicché nessuna spesa graverà direttamente sui cittadini di Varenna».

Manzoni ringrazia il Consigliere regionale Mauro Piazza per «l'attenzione mostrata nei confronti del nostro territorio, volta alla risoluzione di tale questa criticità per la viabilità del Comune e dell'intera Provincia». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento