rotate-mobile
Notizie Alto e Basso Lago / Via San Giovanni Bosco, 8

Giù le pareti: partono i lavori per la nuova aula magna alle scuole medie di Dervio

L'intervento ha un costo di 460mila euro reperiti a fondo perso dall'Amministrazione comunale ed è scattato durante il periodo di festività per non intralciare le lezioni. Al piano terra sarà ricavato un ampio magazzino a uso del Comune

Primo passo verso la nuova aula magna. Sono in corso in questi giorni, approfittando della chiusura delle scuole, i primi interventi di demolizione nelle medie di Dervio per le opere di realizzazione dell'aula magna e il connesso consolidamento antisismico delle fondamenta dell'area della dismessa palestra. Gli interventi proseguiranno nei prossimi mesi con opere meno invasive per cercare di non creare disturbo all'attività didattica.

L'intervento, che ha un costo di 460mila euro reperiti a fondo perso dall'Amministrazione comunale, consentirà di riutilizzare gli spazi dell'ex palestra "che non era più adeguata - sottolinea il sindaco Stefano Cassinelli - Sarà realizzata un'aula magna che potrà ospitare gli alunni delle scuole medie per attività didattiche collettive o incontri. L'aula magna sarà accessibile anche dall'esterno e questo consentirà di utilizzarla inoltre come sala comunitaria per incontri o eventi aperti alla popolazione. L'aula avrà servizi indipendenti. Al piano terra sarà invece ricavato un magazzino comunale molto grande che consentirà così di risolvere il problema di carenza di spazi a disposizione dell'Amministrazione pubblica".

Accanto al Municipio sorgerà una piazza

Restando in tema di demolizioni, a Dervio è stato avviato l'iter per la demolizione del vecchio edificio adiacente al Municipio, dove c'è l'intenzione di realizzare una piazza pubblica che sarà destinata ad accogliere il mercato settimanale ed eventuali manifestazioni nel corso dell'anno, oltre a creare spazi parcheggio così da risolvere l'annoso problema della sosta in centro e dei parcheggi al servizio delle scuole.

È previsto inoltre di realizzare uno spazio servizi in cui troveranno collocazione la macchina per la distribuzione dell'acqua, le macchine per la distribuzione dei sacchi e per la raccolta della plastica, con il fine di risolvere il grave problema della sosta selvaggia che crea notevoli difficoltà lungo via Martiri. "L'obiettivo dell'Amministrazione, soprattutto alla luce del grave degrado in cui si trova lo stabile, era di procedere alla demolizione con un'ordinanza considerando l'esistenza di un rischio oggettivo - prosegue il sindaco - La Sovraintendenza però ha chiesto di sospendere l'ordinanza in attesa di alcune verifiche sull'edificio in base all'ex articolo 10, quindi i lavori saranno rinviati e l'area adiacente all'edificio transennata perché la relazione tecnica, che era alla base della ordinanza di demolizione, dice che c'è rischio di possibili crolli, quindi al primo posto va messa la sicurezza. Ci scusiamo con i cittadini per i disagi legati alla mobilità in centro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giù le pareti: partono i lavori per la nuova aula magna alle scuole medie di Dervio

LeccoToday è in caricamento