menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scattati i lavori di riqualifica a Villa Manzoni

Intervento realizzato grazie al finanziamento di 452mila euro da parte del Ministero dei Beni Culturali e di ulteriori 380mila euro messi a disposizione da Fondazione Cariplo

Scattati i lavori di restauro di Villa Manzoni. Le opere sono state ufficialmente presentate durante la conferenza di celebrazione dei 170 anni dall'elevazione di Lecco da borgo a città, alla presenza, tra gli altri, del Soprintendente archeologia, belle arti e paesaggio Luca Rinaldi e di Mario Romano Negri, in rappresentanza della Commissione Arte e Cultura Fondazione Cariplo.

Come sono finanziati

Il progetto di ristrutturazione del piano terreno del Polo museale e in particolare del Museo Manzoniano è stato elaborato di concerto con la competente Soprintendenza ed è di sua titolarità, ed è realizzato grazie al finanziamento di 452mila euro da parte del Ministero dei Beni Culturali e di ulteriori 380mila euro messi a disposizione da Fondazione Cariplo, grazie ad un bando a cui l'amministrazione comunale di Lecco ha partecipato nel 2016. Del 2015 sono invece gli interventi di messa a norma di alcuni impianti in diverse ali della Villa, il consolidamento strutturale di alcune arcate e il rifacimento di solette e pavimentazioni, realizzati dal Comune di Lecco sotto il controllo e con l'assenso della Soprintendenza.

Cosa prevedono

Il restauro del polo museale di Villa Manzoni prevede una serie di interventi di ampliamento e riqualificazione dei servizi al pubblico e di maggior integrazione gestionale a livello di Simul, comprendendo interventi strutturali negli ambienti, in particolar modo quelli del Museo Manzoniano posto al piano terreno, considerati indispensabili e preliminari per la riqualificazione integrale del manufatto architettonico. Tali interventi, infatti, oltre a rendere più attraente la Villa, recuperando apparati decorativi interni e mettendo a norma gli impianti delle sale espositive, devono essere realizzati in via preliminare, al fine di consentire poi la riqualificazione di carattere museologico, museografico e museotecnico. È infatti previsto di realizzare un nuovo percorso espositivo del Museo Manzoniano, arricchito nei contenuti e nei sistemi di ostensione, anche attraverso il recupero di nuovi ambienti in cui collocare la portineria e altri servizi accessori.

La fase successiva

La seconda fase dell'intervento riguarderà il riallestimento delle sale espositive e l'arredo degli spazi di biglietteria e accoglienza del pubblico con il finanziamento di un bando di Fondazione Cariplo per il progetto "Villa Manzoni e i musei di Lecco. Un sistema da conservare, valorizzare e gestire in modo integrato".

Il fine è integrare i due progetti, da un lato per dotare Villa Manzoni di ambienti più funzionali alla ricezione del pubblico, dall'altro per creare un nuovo percorso espositivo che, attraverso una diversa ostensione dei beni più significativi delle collezioni manzoniane dei Musei di Lecco, integrato con l'uso di mezzi multimediali, possa valorizzare la villa, quale manufatto architettonico, e contestualizzare le vicende del grande scrittore e della sua famiglia all'interno della storia del territorio e delle coeve temperie culturali.

Il tutto sarà arricchito dalla realizzazione del "Museo della Lingua Italiana" all'interno del percorso espositivo, grazie alla collaborazione della Fondazione Treccani Cultura in corso di definizione.

lavori villa manzoni-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento