rotate-mobile
Notizie

I 10 luoghi panoramici più suggestivi con vista su Lecco e il lago

Una guida alla scoperta di alcune delle mete più belle sulle alture e le montagne che circondano la città e il ramo lecchese del "Lake Como"

Non è facile individuare le dieci mete più belle tra le alture del circondario da dove poter ammirare un panorama suggestivo sul lago e la città di Lecco. Ne abbiamo scelte 10, anche con il contributo e i suggerimenti dei nostri lettori. Ve le proponiamo in questo articolo: si tratta di escursioni su alture e montagne che avvolgono il nostro territorio da dove si possono apprezzare vari tratti di "Quel ramo del Lago di Como che volge a mezzogiorno..." tanto caro al Manzoni. Eccetto un paio più impegnative, si tratta di gite fattibili, pur con la dovuta attenzione e un minimo di preparazione fisica.

1) Il San Martino

San Martino bella-2

Una delle escursioni più classiche e apprezzate dai lecchesi è senza dubbio quella sul San Martino. Sono vari i punti di accesso alla vetta che domina la città, uno dei più noti è dal posteggio della frazione di Rancio. La camminata per arrivare alla caratteristica chiesetta dura circa 50/60 minuti. Da qui si può proseguire salendo al crocione, oppure continuare (pressochè a livello) verso il rifugio Piazza. L'altitudine sfiora gli 800 metri e il panorama è davvero spettacolare: spazia dall'Adda al ramo lecchese del lago, guardando poi più a destra sono ben visibili anche i laghi di Annone e Pusiano. 

2) Il Magnodeno

Magnodeno particolare-2

Magnodeno veduta-2

Un'altra vetta cara ai lecchesi è il Magnodeno. In questo caso le salite per arrivare alla meta, a circa 1.200 metri di altezza, sono due. La principale e più veloce, ma servono comunque due ore di cammino, è quella con partenza dal piazzale della funivia per i Piani d'Erna. Da qui si inizia a salire in direzione rifugio Stoppani, a un bivio si prosegue poi verso destra imboccado la tratta più impegnativa dopo aver superato il bosco. Il panorama inizia ad aprirsi, diventando davvero ampio e suggestivo una volta giunti in vetta. Al Magnodeno si può salire anche da Vercurago (o Maggianico) passando da San Girolamo e proseguendo quindi fino a Camposecco. Da lì inizia poi la parte più impegnativa fino all'arrivo, segnato da un rifugio e da una croce che domina sulla città di Lecco.

3) Lo Zucco di Sileggio

Sileggio 2-2

Foto Laura Mandelli.

Sileggio neve-3-2

Mandello conta più di un luogo panoramico a lago con una serie di vedute davvero suggestive. Basti pensare al Sentiero del Viandante, con partenza dalla vicina Abbadia e continuazione fino a Colico. Rimanendo alla Città della Guzzi, il punto più elevato e celebre per il panorama è lo Zucco di Sileggio, a quasi 2.000 metri di altezza. Per arrivare in vetta occorre camminare quasi 3 ore con partenza dalla frazione di Somana salendo da Santa Maria, quindi il passaggio in località Era fino all'ultimo strappo in salita e l'arrivo alla croce che domina il lago, con vista fino a Bellagio dove il Lario si ramifica.

4) Il Belvedere ai Piani Resinelli

Resinelli-3

Il "Belvedere al Parco Valentino" dei Piani Resinelli sta conquistando sempre più visitatori da quando lo scorso luglio è stato inaugurato il panoramico balcone a lago. Dopo aver lasciato l'auto nel cuore della località compresa tra i Comuni di Abbadia, Lecco, Mandello e Ballabio, si prosegue per circa mezz'ora a piedi arrivando in questo luogo con una vista mozzafiato sul Lago di Como, la città di Lecco e i laghi brianzoli. Vedute e colori che diventano ancora più suggetivi all'alba e al tramonto.

5) Il Resegone

Resegone-4

Il Resegone è senza dubbio la meta più impegnativa tra quelle proposte - insieme allo Zucco di Sileggio - nonchè monte simbolo per i lecchesi. Si può salire da Erve via Capanna Monza, da Morterone e ovviamente da Lecco, lasciando l'auto nel parcheggio della funivia per i piani d'Erna. Salendo a piedi dal sentiero che costeggia il rifugio Stoppani si arriva proprio in Erna, da dove si può già godere di un panorama molto bello. A questo punto sono più di uno i sentieri che portano alla meta. Il Resegone, sulla cui vetta si trova il rifugio Azzoni, è una cima a 1.875 metri, con una vista mozzafiato che spazia su tutto l’arco alpino e sugli Appennini: ai piedi verso sud e ovest la città di Lecco con i laghi prealpini di Como, Annone e Pusiano; più in lontananza la Bergamasca e naturalmente la Brianza e Milano; verso nord la Valsassina, verso est la Valle Imagna e la Val Brembana. Sono presenti una decina di sentieri di accesso dai vari versanti, a cui si aggiungono 7 vie ferrate di varie difficoltà.

6) Mezzedo lungo il Sentiero del Viandante

Mezzedo-2

Un balcone naturale sul ramo lecchese del lago di Como, dove il Lario si divide in due disegnando quella sagoma unica che lo ha reso celebre a livello internazionale. Stiamo parlando di Mezzedo, località lungo il Sentiero del Viandante, al confine tra i comuni di Lierna ed Esino, a 870 metri di altezza. La salita per raggiungere questa panchina unica nel suo genere è un po' impegnativa, ma sicura e fattibile. Si può lasciare l'auto in uno dei parcheggi di Lierna e salire poi lungo il sentiero numero 71 in zona Genico. Dopo poco più di un'ora si arriva in un primo scorcio bello e suggestivo presso la Croce di Brentalone, altezza 650 metri. Da qui si riparte poi per un'altra ventina di minuti di salita fino alla meta di Mezzedo, per un totale di una buona ora e mezza di camminata.

7) San Girolamo e la Rocca dell'Innominato

Rocca dell'Innominato-2

Passa da Vercurago l'escursione forse più semplice tra le dieci che vi proponiamo in questo articolo, ma anche da qui la vista è davvero bella. Si tratta della passeggiata dalla basilica di Somasca fino alla celebre Rocca dell'Innominato, sopra il complesso religioso di San Girolamo Emiliani, in un luogo adatto anche alle famiglie. Dal prato intorno al Castello ispirato al personaggio dei Promessi Sposi è possibile vedere proprio il punto nel quale quel "Ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno" diventa prima lago di Olginate e poi fiume Adda. Qui la camminata, salendo dalla strada delle cappellette di San Girolamo e dalla Valletta da poco ristrutturate, dura meno di un'ora con una salita abbastanza morbida, prima delle scale finali. Pubblichiamo questo articolo nella soleggiata giornata di Santo Stefano 2021. Per chi volesse smaltire gli effetti dei pranzi natalizi, rilassandosi con una camminata fattibile, questa è senza dubbio la meta più appropiata e "sostenibile".

8) Il Monte Barro

Monte Barro-4

Il territorio del Monte Barro è quasi tutto compreso nel comune di Galbiate, dove ha sede anche l'omonimo Parco regionale. Anche in questo caso sono diversi gli itinerari che permettono di raggiungere la vetta, apprezzando il verde circostante e il panorama sulla città di Lecco che si apre sempre di più. Quello forse più completo è un percorso ad anello che parte da Galbiate e porta in vetta attraverso il Sentiero delle Creste, è possibile salire anche da Malgrate e da Pian Sciresa. L'arrivo è a circa 900 metri di altezza.

9) Preguda

Preguda-3

Croce Preguda-2

Basta un'ora scarsa di cammino per raggiungere una delle località più conosciute e panoramiche sulla città di Lecco e il lago. Si tratta di Preguda, nel comune di Valmadrera, meta caratterizzata anche dal celebre "sasso" e dal santuario dedicato a Sant'Isidoro. Diversamente dalle location proposte in precedenza, qui la città del Manzoni si può ammirare da nord e dal lato opposto del lago rispetto alla città capoluogo, con una vista davvero suggestiva. In merito a Preguda vi proponiamo anche il recente minidoc realizzato dal docente e giornalista lecchese Dario Angelibusi: basta cliccare su questo link per apprezzarlo e farvi un'idea di questo splendido scorcio, tra storia e natura.

10) Il Moregallo

Moregallo 1-2

Foto Laura Mandelli.

Per raggiunge la vetta del Moregallo, la partenza è sempre da Valmadrera. Sono vari i sentieri che salgono verso la meta, e uno prosegue proprio da Preguda. Sono necessarie oltre due ore di camminata con tratte abbastanza ripide e impegnative. Qui la vista è rivolta in particolare a nord, verso Mandello da un lato e Bellagio dall'altro, con il lago sempre spettacolare protagonista.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 10 luoghi panoramici più suggestivi con vista su Lecco e il lago

LeccoToday è in caricamento