rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Terza edizione / Centro storico / Via Caprera, 4

Grandi nomi e solide conferme per il Lecco Film Fest 2022: “Non solo cinema” dal 7 luglio

Presentata la nuova edizione di "Luci della Città", importante festival che si terrà a Lecco dal 7 al 10 luglio. Confermata la scuola di formazione per 20 giovani

Rampa di lancio per la nuova edizione, la terza. Fariborz Kamkari, Giulia Steigerwalt, Krzysztof Zanussi e Laura Bispuri sono solo alcuni dei protagonisti della III edizione del Lecco Film Fest. Il festival, organizzato da Fondazione Ente dello Spettacolo e promosso da Confindustria Lecco e Sondrio, si svolgerà dal 7 al 10 luglio nel cuore della città capoluogo, dov'è atteso anche Carlo Verdone che sarà ospite con un doppio appuntamento. Il celebre artista romano racconterà al pubblico la sua lunga storia d'amore con il cinema, presentando. infatti, "Ordet - La parola", il capolavoro di Carl Theodor Dreyer che rappresenta per lui un legame con il papà Mario, grande critico e storico del cinema nonché firma prestigiosa della Rivista del Cinematografo. Successivamente, Verdone incontrerà il pubblico in piazza per raccontare "Vita da Carlo", la serie televisiva da lui diretta e interpretata, e per parlare de "La carezza della memoria", il suo secondo romanzo autobiografico in cui ai toni più profondi si alterna la forza comica, le note agrodolci si mescolano ai ricordi, tra momenti romantici e incontri che segnano l'esistenza.

presentazione lecco film fest 28 giugno 20225 Francesca Zucchi-2

Anche Valeria Solarino, protagonista, tra gli altri, dei film "La febbre", "Smetto quando voglio", "A casa tutti bene", "Signorina Effe" - per cui è stata candidata ai David di Donatello come migliore attrice protagonista - incontrerà il pubblico per parlare della sua carriera tra cinema e teatro. Grande attesa a Lecco per Ciro De Caro, Omar Pedrini, per il Corpo Musicale Alessandro Manzoni, la banda di Lecco da oltre 150 anni che offre al pubblico il repertorio tradizionale con brani di musica sinfonica e operistica affiancato da composizioni contemporanee originali. Il festival si chiuderà con la proiezione di "Leonora Addio", film vincitore del premio Fipresci al Festival internazionale del cinema di Berlino.

Cento i volontari in campo, 20 i giovani selezionati per la Summer school di scrittura dell'Istituto Toniolo: sei provengono dal progetto "Opera Prima" e la stessa si svolgerà a Palazzo delle Paure. Già presentato il poster realizzato ad hoc da Mara Cerri. Inaugurazione prevista per le 18 di giovedì 7 luglio in piazza XX Settembre. Gli invitati arriveranno via lago in motoscafo, mentre tutti gli eventi in programma sono gratuiti prenotabili sul sito ufficiale di Lecco Film Fest.

presentazione lecco film fest 28 giugno 20222-2

“Impresa e cultura sono un binomio”

“Questa intuizione è stata felice, da parte del mio predecessore Lorenzo Riva, e solo apparentemente non c’entra con aziende e imprese - ha precisato Plinio Agostoni, presidente di Confindustria Lecco e Sondrio, durante la conferenza stampa di presentazione -. In realtà ne coglie l’animo profondo per la capacità d’intraprendere e iniziare qualcosa, un qualcosa che ha pienamente a che fare con la vita umana. Le imprese si rendono conto che fare azienda non finisce ai cancelli della stessa, ma ha a che fare con lo sviluppo della vita: il nesso è perfettamente centrato e questo Festival non è una pura rassegna di proiezioni, ma una scelta di titoli che innescano una riflessione, un dibattito su vari temi”. L’iniziativa “ha mosso profondamente la società e i suoi interessi secondo un taglio diverso, imprevisto e abbastanza sghembo rispetto alla tradizione”. C’è “un rapporto con i giovani che vengono introdotti in una scuola di formazione professionale, uno dei tanti aspetti arricchenti”. Lecco, “come città”, ricava “un tipo d’immagine e prestigio che la qualifica a livello quantomeno nazionale: non è solo la città del ferro, ma anche quella del Film Festival, con tutte le ricadute del caso anche sotto il profilo turistico, una delle leve che sta dando risultati soddisfacenti e crescenti”.

presentazione lecco film fest 28 giugno 20224 plinio agostoni-2

“Non solo film”

Don Davide Milani, presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo, è tra le menti della kermesse: “L’intuizione di Confindustria Lecco e Sondrio trova in noi il partner che la ingegna. Noi siamo una realtà della Chiesa che sta a Roma e compie 75 anni, attiva sotto veramente tanti aspetti: da quest’anno siamo presenti in Italia, in vari punti e con vari festival locali: Milano e Roma, ma anche Lecco e Castiglione del Lago perchè l’idea è stare sui territori. Il festival ha cominciato a vivere a Lecco quando ho iniziato a viverci come parroco, una felice coincidenza”. La sfida “sicuramente ci permetterà di sederci al tavolo subito dopo la terza per programmare la quarta”.

A Lecco “non mancano le rassegne e l’idea non è tanto quella di fare dei film. Vogliamo risalire dalla proiezione alla vita, ai temi che agitano il nostro vivere insieme, trasformandolo in un festival di cinema e cultura. Qui emergono il tema dell’impresa, della comunicazione, dell’investimento sui giovani”. L’apertura alla dimensione internazionale con Krzysztof Zanussi: “Ha portato la scuola polacca ai vertici mondiali grazie alla sua capacità di saper leggere lo spirito dei tempi anche attraverso l’amicizia con Papa Giovanni Paolo II”. È il punto di emersione di una realtà molto complessa, composta da circa trenta eventi “che vivono nel centro della città, in modo diffuso e in varie fasce orarie”.

presentazione lecco film fest 28 giugno 20223 don davide milano-2

I film della sera “saranno accompagnati e proiettati insieme ai registi o ad altri personaggi di spicco” legati agli stessi. “Qui trovano la comunità che gli accoglie, una cosa unica. Comunità è un termine spesso retorico, ma posso garantirvi che dà qui la gente va via con un ricordo ben nitido”.

Presenti, tra i vari ospiti, anche Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia, “per parlare della promozione dei territori attraverso la cultura”, oltre a Francesca Colombo, Sara Vitali e Fabio Dadati: “Se facciamo capire che viviamo in un posto bello, smettendola di lamentarci, non facciamo una cosa da poco”. La collaborazione “mi fa veramente piacere e permette di fare delle cose davvero grandi“. Annunciata anche la presenza del ministro alle pari opportunità Elena Bonetti e del sottosegretario all’economia Anna Ascani. La presenza di grandi attori e registi “fa capire l’importanza di questo festival. Carlo Verdone viene per amicizia, non ha niente da promuovere e presentare: si porta a Lecco per ragionare e pensare insieme alla nostra comunità”.

“Momenti impegnativi e non”

Angela D’Arrigo, curatrice del festival, ha snocciolato i vari eventi in calendario: “Il programma è molto denso e particolare, che in alcuni passaggi si fonde con il corso di formazione, tutto dedicato alla scrittura di storie per film, serie tv e narrativa partendo dallo sviluppo dei personaggi. Le proiezioni del mattino, comunque saranno aperte anche al pubblico prenotandosi tramite il sito del festival”. Il festival “è di cinema, cultura e comunicazione, quindi ci siamo chiesti come si può raccontare la guerra oggi, cosa che faremo con Fariboz Kamkari e Francesca Milano durante il giorno dell’inaugurazione, giovedì 7 luglio”. “Il festival ha una varietà di registri che permette di passare da momenti più impegnativi a quelli che sono un po’ meno faticosi, che passano anche da film godibilissimi”.

presentazione lecco film fest 28 giugno 20221 angela d'arrigo-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grandi nomi e solide conferme per il Lecco Film Fest 2022: “Non solo cinema” dal 7 luglio

LeccoToday è in caricamento