Giovedì, 23 Settembre 2021
Notizie Garlate

Lecco e Garlate piangono monsignor Giuseppe Longhi

«Addio a un uomo di grande cultura e di indubbia autorità morale. Era rimasto sempre legato alla sua comunità di origine»

Don Giuseppe era nato nel 1938.

Era nato a Garlate, e il suo primo incarico sacerdotale lo aveva svolto a Lecco come coaudiutore dell'oratorio San Luigi in centro città. Si è spento oggi a 82 anni monsignor Giuseppe Longhi, religioso molto conosciuto e stimato nella nostra provincia anche per gli incarichi ricoperti all'interno del Coe di Barzio. A fine anni Settanta Longhi era poi approdato a Fermo in provincia di Varese in qualità di parroco. Più avanti l'impegno sacerdotale a Cinisello Balsamo, poi quello a Melegnano come vicario episcopale, fino all'approdo a Cantù e a Besana Brianza.

Negli anni, "Don Giuseppe" - come lo chiamavano in tanti nel suo paese di origine - era rimasto molto legato a Garlate. Qui tornava di frequente per le celebrazioni del patrono Santo Stefano e proprio a Garlate la sua salma è stata portata nel primo pomeriggio di oggi per un momento di cordoglio e preghiera comunitario all'interno della cappellina delle adorazioni. Nell'ultimo periodo Giuseppe Longhi era stato ospite della Rsa Borsieri di Lecco. I suoi funerali verranno celebrati sabato 28 novembre alle ore 15.30 nella basilica di San Nicolò a Lecco.

Riconoscimento regionale per il Museo della Seta di Garlate

Tra i tanti ricordi, ecco quello espresso dall'Amministrazione garlatese guidata dal sindaco Giuseppe Conti. «Oggi è purtroppo mancato monsignor Giuseppe Longhi, nato e cresciuto a Garlate prima della vocazione sacerdotale. Don Giuseppe, come familiarmente lo chiamavano i garlatesi, era rimasto profondamente legato al nostro paese e tuttora si riconosceva nella nostra comunità, per cui è stato un esempio e da cui ha tratto le motivazioni della sua vocazione. Persona di grande cultura e di indubbia autorità morale, don Giuseppe fino a quando aveva potuto, era tornato spesso a Garlate e non mancava mai alla celebrazione in onore di santo Stefano, il nostro patrono. Mancherà a Garlate come punto di riferimento ed espressione migliore e alta della nostra comunità».

(Si ringrazia il fotografo Roberto Marini per queste due immagini di monsignor Giuseppe Longi, sotto ritratto con lo sfondo della "sua" Garlate).

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco e Garlate piangono monsignor Giuseppe Longhi

LeccoToday è in caricamento