Lanciata la petizione per salvare lo storico olmo di Via Sassi

Dopo l'incontro di venerdì, l'associazione Pro parco nostri amici animali vara la raccolta firme online per chiedere un incontro con il sindaco e preservare gli alberi nella prossima riqualifica

L'olmo di Via Sassi

L'associazione Proparconostriamicianimali, fattasi portavoce dei cittadini intenzionati a tutelare l'olmo di Via Sassi dal possibile abbattimento causato dalla riqualifica del parcheggio annunciata da Linee Lecco e dal Comune, lancia la petizione online.

La manifestazione di venerdì: «L'olmo non si tocca»

L'iniziativa era stata annunciata nelle scorse settimane e segue l'incontro avvenuto venerdì sera proprio sotto lo storico albero, durante il quale sono state raccolte le prime firme tra i lecchesi accorsi per manifestare il proprio dissenso nei confronti del possibile abbattimento. Cliccando a questo indirizzo è possibile, per chi ne avesse desiderio, firmare la petizione online sul sito change.org. Al momento in cui scriviamo, le firme raccolte sono una trentina.

«Questa petizione rappresenta il passo successivo per sostenere il confronto con il sindaco Virginio Brivio e l'assessore Corrado Valsecchi», spiegano dall'associazione Proparconostriamicianimali. Nei giorni scorsi gi amministratori lecchesi si sono detti disponibili al dialogo: da verificare l'impatto simbolico ed emotivo che potrà avere la raccolta firme.

Il testo della petizione

I cittadini firmatari del presente documento, rappresentati dal Comitato AlberiAmo Lecco,chiedono al Sig. Sindaco del Comune di Lecco Virginio Brivio e all’Assessore ai LL.PP. Corrado Valsecchi

1) di rinviare l’inizio dei lavori per dare tempo di individuare la soluzione più rispondente alle esigenze e ai desideri dei cittadini;

2) di fissare un incontro con il Comitato AlberiAmo Lecco perché possano essere presentate in via formale le proposte alternative al progetto proposto da Linee Lecco;

3) di rivedere la decisione di abbattere tutti gli alberi per trovare insieme una soluzione che soddisfi le giuste esigenze di razionalizzare il parcheggio di auto, moto e cicli a servizio della Stazione e contestualmente accolga l’esigenza di conservare quanti più alberi sia possibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Lombardia chiede la zona arancione dal 27 novembre

  • «Ho investito in sport e prevenzione, sbagliato il lockdown nei confronti di attività come la mia»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • L'amore trionfa sul virus: si sposa dopo essere stato intubato e aver sconfitto il Covid

  • Ruba un'ambulanza per tornare a casa dal Pronto soccorso

  • Coronavirus, i dati dell'Asst: sono oltre 340 i pazienti ricoverati tra Lecco e Merate

Torna su
LeccoToday è in caricamento