Al via oggi il primo Lecco Pride in versione smart, il sostegno di Più Europa Lario

Saltata la sfilata per le restrizioni anti Covid, iniziano le celebrazioni con molte iniziative sui canali social: interviste, video e testimonianze per un evento che durerà un anno. Perego e Maggioni: «Difendere i diritti ogni giorno»

Si apre oggi il Lecco Pride, per quest'anno in versione "smart". Il 20 giugno era infatti la data prescelta per il primo Lecco Pride, che non si è potuto svolgere con la sfilata per le vie della città a causa delle restrizioni legate all'emergenza Covid-19. Gli organizzatori hanno comunque voluto celebrare l'evento sulla piazza virtuale del web, e da oggi prendono il via iniziative on line, video, interviste e testimonianze per un evento che durerà un anno intero. Si inizia alle 16 di oggi, come illustrato da Mauro Pirovano, presidente dell'associazione "Renzo e Lucio" promotrice della manifestazione all'insegna dei diritti. Tra le realtà associative, politiche, aggregative del territorio lecchese che plaudono all'iniziativa c'è anche "Più Europa". Ecco l'intervento di Luca Perego e Luca Maggioni.

Restrizioni per il Covid 19, il primo Lecco Prida è in versione "smart"

«Sabato 20 giugno saremmo stati presenti al primo Lecco Pride, una manifestazione importante sia per la città sia per l'intero territorio lecchese - spiega la delegazione di Più Europa Lario - Purtroppo l’emergenza sanitaria non ci darà la possibilità di essere fisicamente nelle vie e nelle piazze della città di Lecco a sfilare ed a sostenere le proposte e le idee avanzate dalla comunità Lgbt. Questo, comunque, non é un motivo valido per non far sentire la nostra presenza sui social media e  sul web. Aggiungeremo la nostra voce a quella di tanti altri ospiti, ad iniziare dalle 16.00, sui canali Facebook ed Instagram del Lecco Pride e su quelli dell'associazione  Renzo e Lucio per un Lecco Smart Pride, per dare vita così  ad bellissimo e coinvolgente Pride “on line”. La nostra presenza, anche virtuale, è importante per continuare in quella opera di diffusione  delle nostre proposte in materia di difesa di quei diritti, ma anche di quei doveri, che sono stati conquistati solamente in questi ultimi anni. Il Pride è un momento importante per la comunità Lgbt, un momento in cui questa si presenta compatta, senza mai tralasciare di dare risalto a  tutte le diversità e le sfumature che compongono il variegato mondo Lgbt».

Sempre secondo Più Europa Lario il Pride, però, non deve durare il breve spazio di solo un giorno, di una settimana o di un mese, ma deve essere celebrato tutti i giorni dell’anno. «Quotidianamente si deve ribadire che tutti, ma proprio tutti,  sono parte del tessuto sociale, economico e culturale di questo Paese e che non esistono cittadini “più cittadini” di altri per via del proprio orientamento sessuale. Noi, come +Europa Lario, saremmo stati in piazza anche per dare rappresentanza a quelle persone che non possono esprimere liberamente le proprie idee o la loro affettuosità. In moltissime nazioni l’omosessualità è considerata ancora un reato, punibile con il carcere, la tortura. Non mancano neppure Stati che sanzionano  l'amore “diverso” con la pena di morte. È dei giorni scorsi la triste notizia della morte dell’attivista egiziana Sarah Hegazy, che si è tolta la vita in Canada, Paese dove si era rifugiata dopo la scarcerazione. Sarah Hegazy, non ha retto al trauma psicologico che le era stato  inflitto dopo l’arresto e le torture alle quali era stata sottoposta nelle carceri egiziane. La sua colpa? Aver sventolato una bandiera Rainbow ad un concerto ed essere lesbica.  La nostra presenza nelle piazze e nelle strade di Lecco avrebbe voluto rappresentare anche tutte quelle persone che, proprio come Sarah Hegazy, non possono sfilare attraverso le città dei propri Paesi solo perché portatori di istanze sentimentali  che non trovano accoglienza nelle vie e nelle piazze ma negli articoli dei codici penali».

«Il Pride è un momento di gioia, incontro e confronto. Una giornata in cui si manifesta la propria personalità, in piena libertà»

Luca Maggioni, tesoriere di Più Europa Lario e Vice Presidente “GayLib”, ha quindi aggiunto: «Il Pride è un momento di gioia, di incontro e di confronto; una giornata in cui si manifesta la propria personalità, in piena libertà. Questa giornata dovrebbe essere sempre, ogni giorno, ogni momento. La difesa dei diritti conquistati è un mantra quotidiano, così come lo é quello dell'estensione dei diritti  acquisiti o l'approvazione di leggi che tutelino  diritti  non ancora riconosciuti. Non posso che essere d’accordo con le parole di Emma Bonino, che spesso ripete che i diritti acquisiti non sono eterni e che basta che un legislatore cambi la legge ed ecco che tutto si rimette in gioco. La nostra presenza quotidiana deve servire a questo, perché nessuno ci faccia fare passi indietro. Ringrazio Mauro Pirovano e tutti i ragazzi e le ragazze che hanno collaborato al Lecco Pride. Sono dispiaciuto che la manifestazione non si possa svolgere per i problemi che tutti noi conosciamo, ma sono certo che questa assenza forzata ci motiverà ancora di più nella realizzazione del “Lecco Pride” 2021. E  noi saremo con loro».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Luca Perego, coordinatore Più Europa Lario e membro Assemblea nazionale di Più Europa ha infine aggiunto: «Abbiamo sostenuto e promosso il Lecco Pride fin dagli esordi. La nostra disponibilità a collaborare si è manifestata con la presentazione di due libri di Yuri Guaiana, presidente dell’associazione radicale “Certi Diritti” e membro dell’Assemblea di +Europa, in un periodo in cui si poteva ancora dare vita ad iniziative “in presenza”, ed altre ne avremmo organizzate se ci fosse stata la possibilità. Continueremo a sostenere ed a collaborare con l'Associazione Renzo e Lucio sia per il Lecco Pride 2021 sia per altre iniziative che pongano al centro le istanze della comunità Lgbt Ci vediamo sui social per il “Lecco Smart Pride” e al prossimo Lecco Pride».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Comunali di Lecco: si va al ballottaggio, a inizio ottobre il nuovo sindaco della città

  • Elezioni, Amministrative di Lecco: iniziato lo spoglio. Exit poll: Ciresa tra il 49 e il 53%

  • Omicidio di Olginate: dopo otto giorni, Stefano Valsecchi si è costituito

  • Entrano in una scuola, interrompono la lezione e sbeffeggiano l'insegnante: denunciati due diciottenni

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • Elezioni Comunali di Mandello: Riccardo Fasoli si conferma sindaco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento