Giovedì, 5 Agosto 2021
Notizie

Leuci: la speranza è riposta nella Legge regionale

Al progetto di rilancio della Leuci rimane solo Di Giovine, ma la nuova Legge Regionale sulla competitività potrebbe portare nuovi imprenditori al tavolo delle trattative.

Leuci : nuove speranze con la legge regionale

Con l'abbandono del progetto da parte di Gabriele Vitali titolare della Vitaconsulting di Barzanò, al tavolo delle trattative rimane soltanto Vincenzo Di Giovine di Combustion&Energy di Oggiono. L' assessore Antonio Conrater ha spiegato " Più volte ho tentato di contattarlo nel corso delle scorse settimane, ma non ho avuto mai sue risposte. Oggi volevamo discutere del patto territoriale per il quale tutto era ancora possibile ed invece così non è potuto essere”.

Ma uno spiraglio per riuscire ad attrare nuovi imprenditori c’è eccome: si tratta della nuova legge regionale sulla competitività. Con questa probabilmente si attrarranno altri imprenditori grazie ad agevolazioni della Regione rendendo così appetibile la partecipazione al rilancio dell’ex Leuci. I presenti a Villa Locatelli, sede della riunione indetta per il progetto Leuci, si sono dati  60 giorni per trovare nuovi soggetti interessati e sviluppare l’opportunità offerta dal Pirellone.

Il consigliere regionale del PD Raffaele Straniero ha infatti dichiarato: Si deve puntare sulle misure introdotte dalla nuova legge regionale sulla competitività volte ad agevolazioni fiscali. Insieme ai colleghi del territorio, Mauro Piazza e Antonello Formenti, stiamo lavorando proprio in questa direzione. Esprimo perciò l’auspicio che le opportunità offerte possano risultare attrattive per l’interesse di nuovi imprenditori sull’ area stessa di modo che si possa definire al più presto un piano industriale, importante per la città di Lecco e per i suoi risvolti occupazionali". 

anche i lavoratori non si fanno scoraggiare dagli ultimi sviluppi e tramite Maurizio Esposito esprimono la loro convinzione che secondo questa nuove legge regionale si possano avvicinare maggiori imprenditori, adeguando   però,  alle esigenze di sviluppo del progetto, l'area a disposizione per la Cittadella.

Proprio per questo motivo, "la posizione del Comune sarebbe quella di preservare l’area al 100% ad uso industriale e di concedere alla proprietà al massimo un terzo ad altri usi, con la decisione che dovrà essere presa dal Consiglio Comunale, solo se la trattativa andrà in porto" ha ribadito l’assessore del Comune Armando Volonté.

Conrater ha concluso “Come unità di crisi, così come accaduto per altri lavoratori in mobilità o senza lavoro da ricollocare, intendiamo farci carico dei lavatori della Leuci e ad aprile li contatteremo"?, aggiungendo, "Ricordo che il mio mandato è in scadenza insieme a quello dell’amministrazione provinciale. A giugno non so se sarò in carica o meno. Se verrà nominato un commissario sarà nella figura del presidente Nava che è informato e condivide con me tutte le scelte fatte sull’area Leuci”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leuci: la speranza è riposta nella Legge regionale

LeccoToday è in caricamento