rotate-mobile
Sabato, 26 Novembre 2022
Notizie Alto e Basso Lago / Via Vittorio Veneto, 23

"Il ritratto di Bellano" pronto a diventare un libro e una grande mostra

Il 9 dicembre verrà presentato il volume edito da Cinquesensi che raccoglie 1.500 ritratti di bellanesi firmati da Carlo Borlenghi e accompagnati da testi di Andrea Vitali. Le immagini saranno ospitate nei negozi del paese sino a marzo 2023

"Il ritratto di Bellano" entra nella sua fase conclusiva, forse la più importante. Un libro enciclopedico nelle dimensioni e nei contenuti e una mostra per le vie del paese renderanno fruibile da tutti il suggestivo progetto che a inizio anno ha preso vita grazie all'intuizione di Carlo Borlenghi, la fantasia di Andrea Vitali e la disponibilità del sindaco Antonio Rusconi.

L'iniziativa ha visto Borlenghi - tra marzo e agosto 2022 - ricevere nel proprio studio migliaia di bellanesi per scattare a ciascuno di loro (singolarmente o in gruppo) una foto in rigoroso bianco e nero. Il celebre fotografo sportivo e paesaggista si è così cimentato, anche come omaggio al grande pittore e concittadino Giancarlo Vitali, nella forma del ritratto. Ad accompagnare le immagini sono poi giunti i testi dello scrittore Andrea Vitali.

Il risultato? Oltre 8mila fotografie prodotte, fra le quali ne sono state selezionate 1.500, circa un terzo della popolazione di Bellano. Questi volti sono stati raccolti nell'omonimo libro "Il ritratto di Bellano" edito da Cinquesensi che verrà presentato il 9 dicembre al PalaSole e sarà disponibile nelle librerie dal 10 dicembre. Fino al 9 chi lo prenota otterrà uno sconto del 20%, dopo questa data il prezzo di copertina sarà di 50 euro.

Le foto invaderanno poi le vie di Bellano in una mostra che da dicembre 2022 a marzo 2023 sarà ospitata in oltre 400 vetrine di negozi, ufficici, spazi pubblici e strade. Curatore della grande esposizione sarà l'artista Velasco Vitali.

IlRitrattoDiBellano_cover

Presenti ritratti singoli e di gruppo

"Abbiamo scelto di non essere così rigorosi su appartenenza e residenza, privilegiando anche le persone che a Bellano lavorano e trascorrono parte del tempo, per esempio Armando Besio che cura la rassegna 'Il Bello dell'Orrido' - spiega Sara Vitali, editore del libro - Il volume è suddiviso in capitoli per lettere dell'alfabeto ma all'interno non c'è un ordine rigoroso, questo avrebbe condizionato l'intero impianto grafico. Sono presenti ritratti singoli e di famiglia, mentre altri scatti sono tematici come la banda, gli operai comunali, i vigili del fuoco, la comunione e i coscritti del 2014, perché i bambini sono il futuro presente. Gli occhi del bambino sono anche in copertina, del resto questo è un progetto di consegna alla prossime generazioni. Sono presenti anche persone che purtroppo non sono più fra noi, a conferma dello scorrere del tempo. C'è anche la foto di una donna incinta e, in un lasso di tempo così breve, della stessa con il proprio bambino e il marito".

Il 9 dicembre comincerà l'allestimento della mostra in tutto il paese. L'inaugurazione si svolgerà il giorno 10 alle 17 al cinema di Bellano, accompagnata da una mostra di pittura dal titolo "Un segreto per pochi, Riconoscersi dentro un ritrattoa cura di Alessia Romano.

Il booktrailer

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il ritratto di Bellano" pronto a diventare un libro e una grande mostra

LeccoToday è in caricamento