Lockdown: in provincia di Lecco si stima un mancato fatturato di 1.210.000.000 euro 

I dati raccolti dal portale covidanalysis.it creato dalle società Digital Garage, O&DS e Apfelstruldel

Una veduta di Lecco deserta durante il lockdown.

La Fase 1 del Lockdown in Italia, dal 22 marzo al 27 aprile, ha visto chiudere mediamente il 64% delle industrie e il 44% dei servizi. Se la possibilità di ricorrere allo smart-working, quindi, ha permesso a oltre la metà delle attività legate ai servizi di continuare a lavorare, molto più colpito è stato il settore dell’industria dove si va dal 71% delle fabbriche chiuse in Toscana al 59% in Basilicata.
Sono questi alcuni dei dati presentati sul portale https://covidanalysis.it/, creato dalle start up Digital Garage, O&DS e Apfelstruldel, che nella nuova sezione “Osservatorio” ( https://covidanalysis.it/osservatorio ) analizza gli impatti che il Coronavirus sta avendo sulla società italiana.

Violazioni al Dpcm nel Lecchese: calano la sanzioni, in totale superata quota 1.900

Il primo approfondimento pubblicato dal team composto da Giuseppe Cicconi, Roberto Lombardelli, Davide Pirelli, Andrea Paroni e Claudio Russo quantifica alcune variabili economiche utili per definire il peso sul settore produttivo di ciascun territorio regionale, provinciale o comunale. In particolare, vengono analizzati, scendendo fino al dettaglio di ogni singolo comune italiano, i dati relativi alle industrie e ai servizi, quantificando per ciascun settore il numero totale delle attività aperte e di quelle sospese, il numero dei dipendenti, quello degli addetti e il relativo fatturato. Proprio quest’ultimo dato permette di stimare l’ammanco generato dal lockdown che per l’Italia ammonterebbe a 130.233.981.670 euro (65.180.594.696 euro per le industrie e 65.053.386.974 euro per i servizi). A pagare il prezzo più alto sarà il settore dei servizi della Lombardia, con un mancato fatturato pari a 19.990.056.971 euro, mentre l’industria lombarda farà registrare -16.761.521.113 euro.

Fonte covidanalysis.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti i dati dei prinicipali comuni

Per quanto riguarda specificamente il territorio lecchese, il periodo di lockdown ha fatto provvisoriamente chiudere i battenti al 69% delle industrie locali e al 46% dei servizi con sede nella provincia di Lecco. L’ammanco di fatturato stimato è di 817.313.212 euro per le industrie e di 393.004.905 euro per i servizi, per un totale di - 1.210.318.117 euro. Utilizzando i filtri presenti sulla pagina è possibile ricavare gli stessi dati per ciascun singolo comune. Si riportano di seguito i dati relativi a quelli principiali della nostra provincia:

  • Lecco: chiuso il 66% delle industrie e il 44% dei servizi. Ammanco di fatturato stimato: 85.536.212 euro per le industrie e 80.886.678 euro per i servizi
  • Merate: chiuso il 67% delle industrie e il 43% dei servizi. Ammanco di fatturato stimato: 17.677.347 euro per le industrie e 22.079.760 euro per i servizi
  • Caloziocorte: chiuso il 75% delle industrie e il 48% dei servizi. Ammanco di fatturato stimato: 37.586.128 euro per le industrie e 10.607.343 euro per i servizi
  • Casatenovo: chiuso il 60% delle industrie e il 43% dei servizi. Ammanco di fatturato stimato: 6.164.449 euro per le industrie e 8.395.588 euro per i servizi
  • Valmadrera: chiuso il 68% delle industrie e il 49% dei servizi. Ammanco di fatturato stimato: 37.814.561 euro per le industrie e 14.291.541 euro per i servizi
  • Mandello del Lario: chiuso il 76% delle industrie e il 48% dei servizi. Ammanco di fatturato stimato: 30.449.587 euro per le industrie e 3.658.152 euro per i servizi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gessate saluta Elena e Diego, privati della loro vita dalla follia omicida del padre: «Ciao nanetti»

  • Tragedia di Margno: sabato i funerali dei piccoli Elena e Diego, poi quelli di Mario Bressi

  • Tragedia di Margno, proseguono le indagini: rinvenuti due cellulari. Oggi le autopsie

  • Margno: l'autopsia conferma la prima ipotesi, i gemelli sono stati strangolati

  • Mandello: caos ai Giardini, il sindaco chiude la zona a lago

  • Malgrate, tragedia alla Rocca: recuperato il corpo senza vita di un uomo

Torna su
LeccoToday è in caricamento