rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Notizie

Negli ospedali della Lombardia resta l'obbligo di indossare le mascherine

L'assessore al Welfare Letizia Moratti: "Indicazione giunta dagli esperti. Spero che anche il governo segua questo esempio"

Mentre Regione Lombardia si adegua alle disposizioni governative e annuncia che i dati Covid verranno d'ora in avanti comunicati una volta a settimana, per la precisione al venerdì (motivo per cui non li troverete più ogni giorno anche sulla nostra testata), sulle mascherine la sanità regionale prende una direzione precisa e autonoma, mantenendo l'obbbligo negli ospedali. Regione Lombardia ha deciso di confermare l'obbligo sia per i dipendenti sia per gli utenti di Rsa, ospedali e strutture sanitarie. Ad annunciarlo l'assessore al Welfare Letizia Moratti.

"Prendo atto - ha detto la vicepresidente lombarda - dell'autorevole parere espresso da virologi, immunologi ed epidemiologi di chiara fama internazionale e mi auguro che il Consiglio dei ministri si esprima a riguardo seguendo la linea indicata anche dai nostri esperti" (le prime indicazioni sembrano andare in questo senso, ndr). Tenendo conto del contesto attuale dei contagi (da covid ma anche da influenza) e delle evidenze scientifiche, il 31 ottobre la cabina di regia epidemiologica di Palazzo Lombardia, dopo essersi riunita su disposizione della vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti, ha dato l'indicazione di mantenere l'uso della mascherina per chi lavora o accede a ospedali e presidi sanitari.

Attenzione a visitatori e lavoratori

La cabina di regia ha fornito infatti la forte raccomandazione, supportata da evidenze scientifiche consolidate, di mantenere l'utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie - cioè mascherine almeno chirurgiche - nelle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali, con particolare attenzione ai visitatori, ai lavoratori e alle situazioni di utenti in attesa di prestazioni, ad esempio nelle sale di attesa ambulatoriali e pronto soccorso. Si richiama comunque l'autonomia delle direzioni sanitarie per la gestione dei contesti non assistenziali all'interno di questa tipologia di strutture.

La raccomandazione vuole tutelare un percorso di ritorno alla normalità facilitando, grazie all'utilizzo dei dispositivi di protezione, l'accessibilità alle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali e la tutela del personale stesso.

"La cabina di regia - conclude la vicepresidente - ha ricordato anche l'importanza e l'efficacia delle vaccinazioni, anti covid e antinfluenzale, per la prevenzione delle malattie infettive, in particolare negli operatori sanitari. Un appello a proseguire con le vaccinazioni che ribadisco e rilancio a tutti i cittadini, come fatto in più occasioni nelle settimane passate".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Negli ospedali della Lombardia resta l'obbligo di indossare le mascherine

LeccoToday è in caricamento