Mercoledì, 23 Giugno 2021
Notizie

La mafia in Lombardia? Un'organizzazione ancora ben radicata. Il Lecchese non è da meno

Regione Lombardia e Università di Milano hanno presentato lo studio condotto dall’Osservatorio sulla criminalità organizzata

La mafia al Nord? Esiste, eccome se esiste. Ed è una realtà ben radicata, nonostante inchieste e arresti avvenuti negli ultimi trent'anni abbonanti in tutta la regione. A spiegare lo stato delle cose è il dossier di quattrocento pagine scritto dall’Osservatorio sulla criminalità organizzata dell’Università degli Studi di Milano (Cross), commissionato e finanziato dalla giunta regionale lombarda.

Guidata da Fernando Dalla Chiesa, coordinatore del progetto, la squadra di giovani ricercatori del Cross ha tracciato un bilancio, andando oltre le sole statistiche: sono stati analizzati atti giudiziari, verbali delle Forze dell’ordine, interviste a testimoni e collaboratori di giustizia, articoli comparsi sulla stampa locale e anche le inchieste apparse sui giornali interni agli istituti scolastici.

Mafia in Lombardia: il dossier completo

Il livello lecchese è stato inserito a quelli di "rischio due", inferiore solamente a quelli delle vicine Milano e Brianza. Solo la Valtellina si salva, quasi estranea a una realtà invece molto attiva nel resto del territorio lombardo. Nel lecchese è stato confiscato il 2% degli immobili (circa sessanta, 14 in città) rispetto alla totalità di quelli sequestrati, in gran parte durante la maxi-inchiesta "Wall Street" che portò all'arresto di Franco Coco Trovato, mentre il giro d'affari dell'organizzazione mafiosa nella nostra provincia è stimato nel 3% del totale.

Tra le inchieste citate nel dossier si trovano anche Metastasi, arrivata a sconvolgere il sistema politico lecchese, e Insubria, quando venne mostrato un rito di affiliazione alla 'ndrangheta avvenuto a Castello Brianza.

Mafia in Lombardia: il dossier in sintesi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mafia in Lombardia? Un'organizzazione ancora ben radicata. Il Lecchese non è da meno

LeccoToday è in caricamento