menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il giovane di Valmadrera scomparso, Andrea Maltese

Il giovane di Valmadrera scomparso, Andrea Maltese

A Valmadrera gara di solidarietà nel ricordo di Andrea Maltese

La tragedia ha mobilitato una raccolta di donazioni a favore dell'Aido. Il presidente della sezione cittadina: «La sua morte, e la conseguente donazione degli organi, ha smosso le coscienze di chi lo conosceva»

A un mese di distanza dalla tragica scomparsa in un incidente stradale in sella alla sua motocicletta sulla Provinciale a Malgrate, a Valmadrera è scattata una gara di solidarietà nel ricordo di Andrea Maltese.

Tragedia a Malgrate: giovane muore dopo la caduta dalla moto

A raccontare un evento «straordinario per la nostra associazione», è il presidente dell'Aido Valmadrera Monica Bonazzi. «I genitori Ambrogina Crimella e Nicola Maltese, ancora prima della richiesta dei medici, si sono dimostrati subito favorevoli alla donazione degli organi del figlio (cornee e cute) - spiega - Questa situazione tragica e di immensa sofferenza ha "mobilitato" una raccolta di donazioni a favore dell'Aido da parte di amici, colleghi, conoscenti e familiari di Andrea. La sua morte ha smosso le coscienze di tutti coloro che lo conoscevano, in particolare dei suoi amici: tanti di loro si sono presentati da noi in sede per avere informazioni sulla donazione di organi e alcuni si sono già iscritti all'Aido. E come associazione vorremmo ringraziare pubblicamente  tutte queste persone che ci stanno aiutando o sono entrate a fare parte della famiglia Aido».

Le donazioni a Lecco continuano a crescere

Per l'associazione, naturalmente, si tratta di un risultato che va nella stessa direzione degli sforzi profusi negli anni per la sensibilizzazione sula tematica. «Purtroppo tanti hanno ancora preconcetti o informazioni sbagliate sulla donazione degli organi - prosegue Bonazzi - Noi ci battiamo ogni giorno per fare in modo di invertire questa rotta e far capire alle persone quanto sia importante salvare vite anche se purtroppo  a scapito di altre che l'hanno persa. La morte di Andrea ha permesso di salvare persone gravemente malate grazie alla sensibilità dei suoi genitori e alla loro conoscenza sulle  finalità dell'Aido. Vorrei infine precisare che il ricavato delle attività dell'Aido e di tutte le donazioni a nostro favore sono interamente devolute alla ricerca, ai macchinari e all'attività di informazione, come ad esempio il Totem interattivo installato a livello provinciale nella hall dell'Ospedale Manzoni di Lecco».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento