menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La colletta alimentare dei bambini di Mandello per le famiglie bisognose

Iniziativa di solidarietà dell'asilo Carcano insieme all'associazione San Vincenzo. I piccoli, accompagnati dalle maestre, hanno acquistato alimenti di prima necessità che verranno destinati a 37 nuclei famigliari individuati dai Servizi sociali del Comune

Hanno compilato la lista della spesa, si sono recati al vicino market per acquistare generi alimentari di prima necessità, seguendo una oculata scelta e mirata a una sana e corretta nutrizione. Un percorso che agli aspetti didattici ha unito la solidarietà all'indirizzo della Confraternita San Vincenzo di Mandello e Abbadia, che da anni si prodiga attraverso i propri volontari nell'aiuto di singoli soggetti e famiglie in difficoltà economiche.

Al centro di questo nobile cammino, giunto quasi al decimo anno di strada, i bambini alunni della scuola dell'infanzia Carlo Carcano di Mandello del Lario. Pacchi da pasta, riso, scatolette di ragù, succhi di frutta, omogeneizzati, biscotti e altri "alimenti per una sana, variata ed equilibrata alimentazione” come recita il progetto elaborato dalle insegnanti con i bambini, mettendo al bando “il cibo spazzatura” costituito da un contenuto di zuccheri in quantità eccessiva. Ad arrivare a stilare una lista della spesa con l'acquisto di “alimenti, secondo le caratteristiche concordate: lunga conservazione, salubre, sostenibile".

Icma Sartorial Paper, il Comune di Mandello premia Silvia Buzzi con la benemerenza civica "Grigna d'Oro"

Suddivisi e riposti negli scatoloni, gli alimenti sono stati ritirati dai volontari della San Vincenzo, Alma, Teresina e Raimondo. Gli stessi che hanno omaggiato di tre scatole di puzzle le classi della Carcano. Dalla presidente del sodalizio, Gilda Amati, sono giunti i ringraziamenti alle docenti e agli alunni che hanno reso operativo il nobile progetto.

Oltre al sostegno materiale, le persone destinatarie di questa colletta alimentare - parliamo di 37 famiglie alcune delle quali con bambini piccoli, scelte di concerto con l'assistente sociale del Comune - hanno ricevuto dai volontari anche sostegno morale, umano e affettivo. Una miscela comportamentale che anche per i bambini ha costituito vera lezione di vita nel segno della parola solidarietà. Parte di un linguaggio che alla scuola Carcano già si parla da qualche anno a questa parte. (Si ringrazia Alberto Bottani per la collaborazione)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento