rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Notizie Mandello del Lario / Via dei Partigiani

Il punto vendita self service dell'apicoltore Roberto: "Mi fido del pubblico"

Il 35enne Pasquin ha aperto uno spazio dove lascia i propri prodotti e i clienti li ritirano liberamente lasciando il prezzo indicato. Si chiama "Apiness" e fa rima con felicità

"1 Scegli i prodotti che ti interessano. 2 Compila il buono di consegna in duplice copia scrivendo il nome dei prodotti e il loro prezzo, quindi fai la somma di tutto. 3 Tieni una copia del buono per te e riponi l'altra copia in una bustina con il denaro. 4 Infila la bustina nella cassa. 5 Riponi i tuoi prodotti in un sacchetto e ?..Grazie!" È questo il vademecum del self service al negozio "Apiness" di via dei Partigiani 30 nella frazione Gorlo a Mandello del Lario. Il nome richiama le api e fa rima con il termine inglese "happyness" che significa felicità, ma forse più che di felicità bisognerebbe parlare di fiducia e correttezza.

La storia di Andrea e Nathalia: dal ballo al matrimonio. E ora sono stati scelti da Zucchero

Qui infatti Roberto Pasquin, apicoltore 35enne residente in paese, lascia i propri prodotti e l'acquirente può liberamente ritirare ciò che gli piace lasciando la somma di denaro equivalente al prezzo indicato. Un mini agrishop, un piccolo spazio lettaralmente "aperto" al pubblico dunque, nonchè la location di un'idea innovativa e positiva per il messaggio di fiducia che vuole lanciare. Il tutto indirizzando il consumatore a scoprire il piacere del prodotto genuino nato nell'azienda agricola di Pasquin. "Nello spazio vendita nessuno vi attenderà, entrerete e troverete, miele, confetture, piccoli frutti, tutto ciò che madre terra ci dona" - spiega Roberto.

Mandello 2 api-2

Pasquin ha trascorso oltre 20 anni a fare il cuoco, poi la cucina ha iniziato ad andargli un po' stretta e ha deciso di mettere in atto un suo sogno: allevare api. Ha così iniziato a occuparsi di un centinaio di arnie, e a raccogliere miele e altri prodotti legati ai fiori e ai migliori sapori della terra, dall'acacia al castagno, dal rododendro ai millefiori e ciliegi. Poi Roberto ha deciso di far conoscere il frutto del lavoro suo e delle amiche api mettendo a disposizione i prodotti nel suo self-service dove si possono trovare anche confetture "un po' particolari - ci spiega lui stesso - ideali da abbinare a formaggi e carni bollite". Mele e cipolle rosse, pere e zenzero, fichi rosmarino e perfino peperoncino fresco, alcune delle offerte alimentari allestite nel negozio. Dove, dietro al bancone, non ci sono venditori ma solo acquirenti.

Ma una domanda a questo punto nasce spontanea: non c'è il timore che qualcuno possa trasgredire la regola del pagamento sulla fiducia per il fatto di non essere visto? Roberto, sorride rispetto a questa eventualità che ha messo pure in conto: "Sulla quantità potrà verificarsi qualche caso, ma sono tranquillo e felice di questa mia attività e di questo negozio nel quale credo".

(Si ringrazia Alberto Bottani per la collaborazione)

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il punto vendita self service dell'apicoltore Roberto: "Mi fido del pubblico"

LeccoToday è in caricamento