rotate-mobile
Notizie Mandello del Lario / Piazza Leonardo da Vinci, 6

Filippo Caccamo conquista la platea di insegnanti (e non solo) a Mandello

L'istrionico attore mattatore sul palco del teatro De André con uno spettacolo incentrato sul mondo della scuola, nel corso del quale ha inoltre presentato il proprio romanzo "Vai tranquillo"

Applausi, risate, ovazioni all'indirizzo di Filippo Caccamo, l'attore che giovedì sera ha calcato il palcoscenico del teatro De Andrè nell'ambito del Festival della Letteratura a Mandello.

In un'ora e più l'artista si è dato al pubblico in gran parte costituito da docenti (e non) del mondo della scuola, giunti ad assistere a uno spettacolo cucito e fatto apposta per loro. E non è casuale che il mattatore della serata, con la sua trascinante verve, fosse un insegnante. Caccamo, classe 1993, vive a Codogno, vanta una laurea in Scienze dei Beni Culturali e in Critica dell'Arte ed è sulle scene dal 2017. Sui social, su cui è sempre attivo, conta 900mila follewer.

Cosa ha coinvolto in modo piacevole gli spettatori al teatro di Mandello? Indubbiamente il racconto di quei luoghi comuni che il personale della scuola vive nel quotidiano. Nel rapporto con gli studenti, e a parti inverse quello degli insegnanti, che negli ultimi due anni hanno dovuto - per alcuni non avvezzi alle tecnologie - instaurare vere "battaglie" con il Pc, usato nella didattica a distanza e nelle riunioni dei consigli docenti.

Personal Computer, le cui iniziali non sono da ricondurre al vecchio Partito Comunista come evidenziato dall'attore, insegnante nel suo lavoro giornaliero da cui ha tratto e scritto i testi del lavoro che invece porta in giro nei teatri.

Caccamo, a Mandello nel contesto del Festival della Letteratura, oltre alla pièce ha portato la presentazione del libro Vai tranquillo, romanzo da lui scritto e dedicato agli studenti universitari in crisi e rassegnati. A fine spettacolo, intitolato Tel chi Filippo, il tradizionale firmacopie del libro che non sarà certo l'ultimo, in quanto l'eclettico attore ha già in cantiere altre fatiche letterarie. La serata segna certamente un successo per il Festival della Letteratura grazie alla regia organizzativa dell'assessore alla Cultura Doriana Pachera.

(Si ringrazia Alberto Bottani per la collaborazione)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filippo Caccamo conquista la platea di insegnanti (e non solo) a Mandello

LeccoToday è in caricamento