rotate-mobile
Notizie Alto e Basso Lago / Via Giulio Cesare, 25

Celebrazione dei Copti a Mandello, in tanti anche da fuori provincia

Dopo 2 anni di stop per il covid, è tornato l'evento religioso che ha richiamato numerosi fedeli della chiesa cristiana copto ortodossa sul lago

Il ritorno dei Cristiani Copti a Mandello. L'incontro - fermato due anni dalla pandemia - è stato riproposto nella mattinata di ieri, martedì 1° novembre nel comune del lago dove si sono radunati numerosi fedeli delle comunità copto ortodosse provenienti da Milano e hinterland, da Saronno e Bergamo in occasione della ricorrenza di Ognissanti.

L'evento religioso si è tenuto nella chiesa dedicata a San Giuseppe affacciata sul lago, eretta nel 1965 sulla via Giulio Cesare e resa disponibile da don Giuliano Zanotta congiuntamente con la sala don Beretta dell'oratorio San Lorenzo, adibita a spazio refezione e ludico, per questa giornata caratterizzata in particolare dalla messa celebrata alle 8.30.

Copti gruppo

La ricorrenza di oggi Ognissanti, lo è anche nel rito della chiesa cristiana copto ortodossa che annovera tra i suoi fedeli seguaci in prevalenza di nazionalità egiziana. Perchè proprio a Mandello questa celebrazione? Perchè proprio a Mandello risiedono alcuni egiziani che professano questo antico credo legato a una Chiesa cristiana, la seconda più grande al mondo con circa 22 milioni di battezzati. In passato era stato così proposto di ospitare la celebrazione nel paese del lago e la tradizione è stata mantenuta con soddiafazione da parte di organizzatori e partecipanti.

Copti verticale

La messa di ieri nella chiesa di San Giuseppe ha esternato tutta la sacralità di un antico rito che propone la liturgia della parola, le letture, l'offerta dei doni e la comunione con il pane e il vino. Dove il fedele vi accede togliendosi le scarpe. Atto questo che ricorda Mosè richiamato da Dio che lo esorta "Togliti i sandali dai piedi, perchè il luogo sul quale stai è una terra santa" come conservato nelle sacre scritture.

Copti 2

L'incontro del 1° novembre, con al centro la messa, è stato anche occasione di convivialità coinvolgendo tante famiglie, adulti e bambini riuniti nelle proprie convinzioni religiose e nella gioiosità di una giornata di festa vissuta tra connazionali, tra devozione e tradizione.

(Si ringrazia Alberto Bottani per la collaborazione)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Celebrazione dei Copti a Mandello, in tanti anche da fuori provincia

LeccoToday è in caricamento