rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Notizie Mandello del Lario

A Mandello l'educazione civica sale in cattedra grazie al Consiglio dei Ragazzi

Eletti alla scuola media "Volta" i rappresentati degli alunni che ora incontreranno il sindaco in municipio illustrando le loro proposte

Capire il funzionamento della complessa macchina amministrativa e regole della vita pubblica. Con questo obiettivo è stato promosso anche quest'anno il percorso di educazione civica "sul campo" che vede protagonisti gli alunni della scuola secondaria di primo grado, ICS Volta di Mandello del Lario, con il tradizionale Consiglio dei Ragazzi. Il 22 novembre si sono svolte le elezioni per il rinnovo dell'assise junior sulle orme del Progetto che ha origine nella convenzione Onu sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, approvato dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989 e firmata da 196 Stati di tutto il mondo. L'Italia l'ha ratificata il 27 maggio 1991 con la legge 176 che fissa i principi fondamentali per la crescita dei bambini. La convenzione promuove anche la partecipazione alle istituzioni da parte dei più piccoli.

Mandello, dal Consiglio dei Ragazzi grande attenzione per l'ambiente

A tale proposito il sindaco di Mandello Riccardo Fasoli ha raggiunto nei giorni scorsi il plesso delle scuole medie del paese proclamando gli eletti delle singole classi e consegnando loro ufficialmente la convocazione per la prima seduta della loro prima assise comunale. Il Consiglio dei Ragazzi 2021/2022 si riunirà presso la sala consigliare del municipio mandellese, lunedi 29 novembre alle ore 15.

Gli eletti

Gli eletti come consiglieri sono: Sara (1A), Margherita (1B), Alessandro (1C), Matteo (IIA) Alessandro (IIB) Denise (IIC), Christian (IIIA), Gabriel (IIIB) Anna Luz e Francesco (IIIC) e Valentina (IIID). Toccherà a loro eleggere il sindaco del Consiglio comunale dei Ragazzi, espressione della votazione ottenuta dai due terzi dei voti dei consiglieri presenti. Al neo primo cittadino junior verrà consegnata la fascia tricolore.

Nel corso della seduta dagli "scranni" normalmente occupati dalla maggioranza e dalle minoranze dei “grandi”, i piccoli amministratori renderanno pubbliche le loro proposte e i loro programmi oggetto della campagna elettorale vissuta in classe. Nella sede istituzionale di Mandello ci sarà così una sorta di consacrazione ufficiale.

(Si ringrazia Alberto Bottani per la collaborazione)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Mandello l'educazione civica sale in cattedra grazie al Consiglio dei Ragazzi

LeccoToday è in caricamento