Giovedì, 21 Ottobre 2021
Notizie Mandello del Lario / Piazza Leonardo Da Vinci, 6

Sul lago un festival internazionale del flauto

Non solo città dei motori, ma anche della musica: Mandello è pronta ad ospitare l'evento "Falaut"

Un sogno diventato realtà, un vanto per la scuola di musica San Lorenzo promotrice della manifestazione di alto livello internazionale dedicata alla musica che renderà per tre giorni Mandello del Lario non solo la città dei motori, ma anche la capitale del flauto. Il Festival evento si chiama "Falaut" e si terrà venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 ottobre con masterclass, corsi, showcase e concerti nella location sul ramo lecchese del lago di Como.

L'impegno della scuola San Lorenzo

Una realtà che si concretizza a conclusione delle aspettative maturate da tempo dalla docente Emanuela Milani (intervistata nella foto sotto), flautista direttore dell’ateneo della musica di via XXIV Maggio presso l’oratorio mandellese, dove giovani alunni si aprono al mondo della musica, attraverso le varie sfaccettature strumentistiche a loro confacenti per scelta e inclinazione. L’evento di inizio ottobre, organizzato dall’Associazione Flautisti Italiani sarà di caratura internazionale e coinvolgerà musicisti provenienti da tutta Europa, oltre che dal nostro Paese. In totale 25.

Mandello intervista-2

Una vetrina promozionale per tutto il territorio

Una vetrina promozionale per il territorio che grazie a questa arte espressiva si pone all'attenzione del circuito mediatico. Motivo di orgoglio e soddisfazione da parte del sindaco di Mandello Riccardo Fasoli che unitamente agli assessori Doriana Pachera alla cultura e Silvia Nessi al Turismo, e agli altri promotori ha presentato oggi il Festival in municipio.

Tra i nomi di spicco che faranno di Mandello una vera e propria città del flauto, spiccano quelli di Emmanuel Pahud, Andrea Griminelli, Silvia Careddu, Matteo Evangelisti, Giampaolo Pretto, Jean-Claude Gèrard con i giovani emergenti Sara Tenaglia, Riccardo Cellacchi, Mario Pio Ferrante, Cristian Lombardi, Pietro Guastaferro e Annika Boras.

"Ripartiamo dai grandi maestri e dalle giovani promesse"

Mandello tavolo-2

"La ripresa dai momenti bui che abbiamo visto negli ultimi mesi passa soprattutto attraverso la passione e la gioia delle nuove generazioni - ha commentato il maestro Salvatore Lombardi, direttore artistico del Falaut Festival - Ripartiamo dunque dai grandi maestri e dalle giovani promesse, per costruire un futuro lucido, tangibile". Si tratta dunque di un evento molto atteso, che sarà salutato con grande ammirazione.

“Porterà musica di qualità e bellezza - ha aggiunto Zoran Boras del Laboratorio delle lingue di Lecco, main sponsor del Festival - Non vedo l’ora che cominci, ci crediamo fortemente". Regione Lombardia, Comune di Mandello del Lario, AFI, associazione flautisti italiani, Falaut, Scuola di Musica San Lorenzo sono le sigle che hanno dato vita a questa kermesse musicale fruibile attraverso prenotazione obbligatoria nelle location dove si terranno gli eventi, il teatro comunale De Andrè e il San Lorenzo. Per contatti e adesioni www.falautfestival.com oppure info@falaut.it Per gli appassionati si melodie e flauti inizia il conto alla rovescia.

(Si ringrazia Alberto Bottani per foto e collaborazione)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sul lago un festival internazionale del flauto

LeccoToday è in caricamento