rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Notizie Mandello del Lario / Via Pra Magno, 8

Il Comune di Mandello celebra i suoi sportivi di ogni età

Spazio alla Festa dello sport e alla premiazione dei giovani atleti al centro di Pra' Magno

Lo sport a 360 gradi, nelle sue varie declinazioni, ha caratterizzato la giornata di domenica 22 settembre alla Polisportiva Mandello del Lario, con l'annuale Festa dello sport e la premiazione dei giovani atleti.

Volley, basket, tennis, tennistavolo, calcio, arrampicata, canottaggio, vela, scherma, arti marziali, pugilato, kickboxing il variegato universo delle discipline sportive accolte e promosse al centro di via Pra' Magno. «Lo sport è una palestra di vita. E non dimenticate mai che la vera competizione prima ancora del vostro avversario e con voi stessi» ha commentato il primo cittadino di Mandello Riccardo Fasoli rivolto ai giovani convenuti. Parole esternate da un sindaco che ancora oggi abbraccia il canottaggio, sport da lui praticato con risultati di tutto rispetto. Ad affiancarlo il vicesindaco e assessore allo Sport Serenella Alippi, istruttrice di ping-pong alla Canottieri Lecco.

Raduno di auto d'epoca a Mandello in occasione del Giro dei Laghi Comaschi

Le donne sportive sono state protagonista nella giornata. Le mandellesi Eliana Zanetti, Elena Mainetti, Carla Balatti e Rosanna Valli (quest'ultima residente nel Bresciano) nell'estate del 1960, da ventenni, parteciparono alla salita del Monte Rosa a formare la cordata di cento donne impegnate nell'impresa promossa dal giornalista Fulvio Campiotti. Le alpiniste sono state celebrate durante la Festa dello sport con la consegna di un quadro a ricordo della "Memorabile impresa al Monte Rosa 27 luglio 1960". Dulcis in fundo, sul podio dell'atleta dell'anno i giovanissimi del calcio vincitori del trofeo di Cesenatico assegnato per meriti agonistici e comportamentali.

(Si ringrazi Alberto Bottani)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Mandello celebra i suoi sportivi di ogni età

LeccoToday è in caricamento