rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Notizie Mandello del Lario

Nei diorami creati da Gianni anche un omaggio alla Guzzi

Alla scoperta delle piccole opere d'arte realizzate dal mandellese Redi. Con uno sguardo al grande motoraduno del centenario, sempre più vicino

"Ero ancora ragazzino quando iniziai a osservare mio padre assemblare modelli contenuti in scatole di montaggio. Ricordo in particolare i velieri. Piano piano iniziai ad appassionarmi anch'io. E oggi, a 55 anni, quella passione nata in famiglia me la porto ancora appresso". A parlare è Gianni Redi, conosciuto a Mandello per la bravura nel realizzare diorami - un'ambientazione in scala ridotta che ricrea scene di vario genere - e per la sua collaborazione nella tabaccheria della sorella in piazza Matilde Carcano.

Il programma del Motoraduno internazionale Guzzi 2022

Nel suo caso i diorami sono in scala di uno a ventiquattro con scenografie che ricreano diverse ambientazioni. E lui, da fedele guzzista, ha pensato in occasione del centenario dell'azienda di ricreare l'antica officina di Giorgio Ripamonti riprodotta sul murales di via Cavour, fornita di tutti i particolari in essa contenuti. Dalle macchine utensili al modellino della GP, la moto Guzzi-Parodi nata appunto tra quelle mura.

Diorami 2-2

"Realizzare in scala, comporta un attento lavoro di preparazione a monte che riguarda in particolare la rilevazione delle misure" - riferisce Gianni, che con questo lavoro visibile nelle giornate mondiali Guzzi presso l'Officina del Giorgio Ferèe, vuole essere presente a questo appuntamento con il prodotto della sua creatività unito alla grande manualità, nel maneggio di colle, colori, e minuscoli piccolissimi pezzi atti a ricostruire la scena.

Mandello apertura-26

Redi ha collaborato in queste settimane anche con un altro mandellese legato al celebre marchio dell'Aquila, quel Gechi Trincavelli autore di uno spettacolare murales dedicato proprio alla Guzzi. Intanto il grande motoraduno si avvicina: si terrà proprio a Mandello da giovedì 7 a domenica 11 settembre, con tanti eventi in programma e una folla di appassionati attesa anche da oltre confine.

Diorami 3-2

Oltre al mondo delle moto e quello dei camioncini, i diorami firmati da Gianni non si fermano qui. Vanno oltre, dove la fantasia creativa di Redi spazia fino ai presepi racchiusi in tronchi di albero scavati, vere e proprie perle per il periodo natalizio. Sei legato a qualche diorama in particolare? Abbiamo chiesto infine al nostro interlocutore... "Al primo. Quello di una officina, concessionario Guzzi" - risponde. A conferma che il primo amore non si scorda mai.

(Si ringrazia Alberto Bottani per la collaborazione)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nei diorami creati da Gianni anche un omaggio alla Guzzi

LeccoToday è in caricamento