rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Notizie Mandello del Lario

«Con le lezioni on line stiamo vicini agli allievi in questo periodo difficile. E la musica aiuta»

Sempre più realtà formative del territorio si affidano a internet per non rinunciare a cultura e passioni nei giorni dell'emergenza. La testimonianza della scuola San Lorenzo di Mandello

«La Scuola di musica San Lorenzo non si è persa d'animo. L'obiettivo fondamentale è agganciare gli allievi, tenerli stretti per far vivere loro la musica come un'opportunità, un valore aggiunto rispetto a ciò che sanno fare che è già molto. Suonare uno strumento è un'emozione, un elevarsi in questo momento difficile per tutti». Questo il contenuto della lettera aperta inviata ad alunni e genitori dalla dirigente Emanuela Milani, musicista con un ricco curriculum. Diplomata in flauto traverso, Milani porta oggi competenze e conoscenze all'interno di questa istituzione scolastica legata alla parrocchia. La scuola vuole rimanere vicina ai ragazzi anche a distanza - promuovendo allo stesso tempo l'impegno del "Restate a casa" - nei giorni dell'emergenza coronavirus. Per farlo, come diverse altre realtà formative del territorio, l'associazione ha deciso di promuovere la didattica online.

"Restate a casa", l'aiuto degli strumenti

Le lezioni via internet sono un modus operandi condiviso dal presidente Giuseppe Angione, dal Consiglio direttivo e da monsignor Giuliano Zanotta, primo referente di questa scuola specializzata in insegnamento musicale nelle sue varie espressioni e sfaccettature.

Sport per la vita, le associazioni in campo per sostenere la lotta al Covid-19

«Il sacerdote - riferisce Emanuela Milani - ha appoggiato fin da subito questa modalità di procedere e soprattutto è un grande sostenitore della scuola, della quale riconosce il valore dell'insegnamento impartito in modo accademico. E poi viene da una famiglia di musicisti. Il fratello è docente organista e lui stesso suona la chitarra». La didattica a distanza decisa per superare le distanze create dal coronavirus comporta - prosegue la direttrice - «Uno sforzo per tutti noi, docenti e consiglieri, sapendo che la nostra associazione è formata da volontari che interagiscono con il fine comune di tenere attiva e viva la scuola di musica, il teatro e l'oratorio con i loro fruitori e tutte le attività che ne conseguono».

I docenti della scuola

Con Emanuela Milani, i docenti della scuola di musica San Lorenzo sono: Michele Santomassimo, Alessandro Milesi, Paolo Sabadini per il pianoforte; Anna Camporini violoncello, Giacomo Coletti violino, Cecilia Luce canto moderno, Mauro Cattaneo chitarra moderna, Silvio Centamore batteria; Giancarlo Scazzabarozzi, Murat Belli chitarra classica. Tutti uniti nel segno della volontà di “Non perdersi, di stare uniti a distanza con l'arte e nell'arte... e si sa che l'arte dei suoni è qualcosa di magico che avvolge e dona sollievo in momenti difficili come questo". (Si ringrazia Alberto Bottani per la collaborazione)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Con le lezioni on line stiamo vicini agli allievi in questo periodo difficile. E la musica aiuta»

LeccoToday è in caricamento