Mandello: il Mercato del lunedì è ripartito in modalità "anti Covid-19"

Solo 17 ambulanti e 34 clienti alla volta, test della temperatura, ingresso e uscita separati. Fasoli: «La sperimentazione funziona. Un po' troppe persone in giro, evitare di creare assembramenti e di sostare su panchine»

La misurazione della temperatura corporea all'ingresso del mercato a Mandello

Prove di normalità, anche se la strada da percorrere è ancora lunga. Questa mattina, lunedì 4 maggio, Piazza mercato a Mandello è tornata a ospitare il consueto mercato settimanale, aperto per l'occasione soltanto ai banchi di generi alimentari. In tutto 17 ambulanti, numero per il quale l'Amministrazione ha disposto ingressi contingentati, in linea con le recenti norme emanate, per un massimo di 34 persone alla volta.

Niente mercato a Calolzio. Si riparte martedì 12 maggio con precise limitazioni

«È andata abbastanza bene, ci siamo organizzati nel migliore dei modi seguendo le direttive regionali - commenta il sindaco di Mandello Riccardo Fasoli - Abbiamo posizionato un cosiddetto "Covid-manager", ovvero un agente di Polizia locale, a controllare la temperatura corporea all'ingresso, mentre due addetti della Protezione civile hanno gestito l'entrata su Viale Medaglie olimpiche e l'uscita in Viale Marinai d'Italia».

Fase 2: i comuni del lago "blindano" i propri sentieri montani

Il numero limitato di ambulanti, circa la metà del normale, ha reso più semplice la gestione, ma queste sono le proporzioni (anche con il pubblico) per evitare assembramenti. «Almeno per un altro lunedì faremo così, poi si vedrà dopo il 18 maggio in base all'andamento della curva epidemica e delle ulteriori decisioni che verranno assunte a livello istituzionale» prosegue Fasoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La risposta dei mandellesi è comunque buona»

La partenza della "Fase 2" non è stata, però, esente da problematiche. «Il fatto che dall'oggi al domani sia stata disposta la possibilità di passeggiare o praticare sport all'aria aperta ha portato in strada parecchia gente - riconosce il primo cittadino - Non è tanto un problema di pericolo di contagio, perché non ci sono stati assembramenti, ma di non rispetto delle regole poiché in troppi si fermano a sostare su panchine o per strada, cosa che ancora non è permessa. Ma in generale devo ammettere che la risposta dei mandellesi a questa ripartenza è stata buona».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Postavano sui social video girati a Lecco con pistole e maceti, blitz della Polizia contro la "Baby Gang"

  • Coronavirus, il punto: oggi 96 nuovi casi nel Lecchese, oltre 35.000 tamponi in Lombardia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento