rotate-mobile
Notizie Mandello del Lario

"La vetta è nostra", Fabio e Oscar a 6.000 metri sull'Himalaya

Il messaggio a parenti e amici dopo aver raggiunto Paldor Peak con una bandiera della loro Mandello: "Neve e freddo i nostri peggior nemici, ma non abbiamo mai pensato di arrenderci"

"La vetta è nostra". Un messaggio chiaro inviato a parenti e amici a casa poche ore dopo aver raggiunto l'agognata meta, testimonia l'immensa soddisfazione per l'impresa appena compiuta. Fabio Bartesaghi e Oscar Ongania, esperti escursionisti e appassionati di montagna residenti a Mandello del Lario, hanno conquistato Paldor Peak, vetta a 6.000 metri di altezza sulla catena dell'Himalaya.

Vetta 6 cammino-2

I due amici sono partiti da casa il 1° maggio. Dopo essere atterrati in Nepal hanno iniziato la salita e giovedì 12 sono arrivati in vetta, accompagnati da due alpinisti del luogo. Nei mesi precedenti Fabio e Oscar si erano preparati con una serie di salite sulle montagne lecchesi. Ma la conquista di quel 6.000 non era affatto scontata.

Vetta 2-2

Diverse le difficoltà incontrate, legate in particolare al freddo. Ecco le loro parole a commento delle foto scattate sul posto, nelle quali compare anche la bandiera del comune di residenza, o meglio della loro frazione di "Mandell Bass" con la scritta in dialetto sventolata sulla celebre montagna nepalese.

Vetta 8 tenda-2

"Sette notti lunghe e interminabili sotto la tenda. Acqua, grandine, neve, freddo e gelo. Tutto sembrava impossibile. Non si dormiva, si parlava della nostra gioventù, della storia de Mandell Bass e dei suoi personaggi. Ma dentro di noi un solo chiodo fisso: la vetta". E così è stato.

Vetta 4 bella-2

"Tre campi, tanto cammino: più ti alzavi più il respiro veniva a mancare, la testa non era più la stessa, a volte pensavamo di non farcela, che il nostro sogno non avrebbe potuto avverarsi - raccontano ancora Bartesaghi e Ongania - la neve e il freddo i nostri peggior nemici. Ma mai per un solo istante abbiamo pensato di arrenderci. Nei momenti difficili ci bastava uno sguardo, quello di veri amici, di chi si conosce da una vita. Un sorriso e si ripartiva, e alla fine quella Vetta l'abbiamo raggiunta".

Vetta 5 bella-2

"Dopo 6 anni che quella vetta si guardava solo dal basso i due salitori Fabio e Oscar de Mandell Bass l'hanno così conquistata".

(Si ringrazia Alberto Bottani per la collaborazione)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La vetta è nostra", Fabio e Oscar a 6.000 metri sull'Himalaya

LeccoToday è in caricamento