Aperta a Mandello la mostra "Leonardo e l'acqua"

L'architetto Carmen Carabùs ha esposto i suoi acquerelli dedicati al genio di Vinci nel salone del Lido. Tra i visitatori, assessori e alunni. L'iniziativa proseguirà fino a domenica 13 ottobre

L'artista Carmen Carabùs fotografata nalla sala polifunzionale del Lido tra gli assessori Patrignani e Picariello.

«Cinquecento anni non possono passare inosservati. Attratta dai suoi Codici, colpita dalla sua giovialità eterna lo ritengo un giovane permanente. Un uomo con la voglia sempre di imparare, sempre teso ad approfondire i suoi studi volti alla soluzione di problemi concreti». A tracciare il profilo personale e tecnico di Leonardo, Carmen Carabùs. Nazionalità argentina, architetto di formazione professionale da 37 anni in Italia domiciliata a Mandello, è stata lei a curare la mostra in corso nella sala polifunzionale del Lido di Mandello, dedicata al "Genio di Vinci". La sua esposizione dal titolo "Leonardo e l'acqua" è stata inaugurata ieri, venerdì 11 ottobre, e proseguirà fino a domani, domenica 13, con apertura dalle ore 10 alle ore 18.

L'omaggio di Garlate al genio di Leonardo

Nella "galleria" i quadri, realizzati con la tecnica dell'acquarello «che mi consente un immediato modo di agire senza ripensamenti» - riferisce la pittrice, soddisfatta di questa personale allestita nella sua città di residenza. Tra i progetti espositivi futuri di Carmen Carabùs, spicca quello avente come soggetto principale i Castelli dell'aera sud della Francia. Intanto, questo week-end il visitatore al Polifunzionale potrà, oltre alle macchine di Leonardo, ammirare tra gli acquarelli esposti anche quadri che ispirati al Parco Adda Nord e ai luoghi deputati alle invenzioni del grande Da Vinci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per la cronaca, tra i primi visitatori della mostra nella mattinata di venerdi, ci sono stati i giovanissimi alunni dell'Istituto Santa Giovanna Antida di via Manzoni a Mandello del Lario. Sempre durante la prima giornata sono inoltre intervenuti gli assessori Luca Picariello (Cultura) e Franco Patrignani (Urbanistica) ritratti nella foto insieme all'artista. (Si ringrazia Alberto Bottani per la collaborazione).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Ospedale di Lecco, «in caso di necessità pronti ad accogliere 200 pazienti covid»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento