rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Notizie Mandello del Lario

La storia della radio nella collezione di Giuseppe: ben 380 esemplari raccolti

Ronchi esporrà alcune delle sue radio in una mostra a Mandello

Nonostante gli strumenti per la comunicazione siano sempre più legati a internet, l'invenzione di Guglielmo Marconi conserva ancora il suo fascino e appeal. Lo sa bene il mandellese Giuseppe Ronchi, appassionato collezionista di numerosissime radio. La storia di questi apparecchi - alcuni dei quali veri e propri gioielli del passato - rivivrà nei prossimi giorni presso lo spazio “Veranda” nelle immediate vicinanze della chiesa del Sacro Cuore a Mandello del Lario. La location concessa da don Giuliano Zanotta con Padre Paolo Ancilotto si fregia anche del patrocinio del Comune di Mandello.

Sarà lo stesso sindaco Riccardo Fasoli a presenziare all'inaugurazione in programma alle ore 10 di sabato 30 ottobre. La mostra delle radio proseguirà poi fino a giovedì 4 novembre. Si tratta di alcune decine di esemplari, ma Ronchi ne possiede molti di più: ben 380 (circa). Nella sua collezione da record ci sono anche grammofoni e 78 giri, l'esemplare più antico risale al 1922. Quelle in mostra saranno in particolare radio legate all'arco di tempo che va dal 1937 agli anni Sessanta.

Un affascinante tuffo nel passato

Ai visitatori della mostra si aprirà un mondo che affonda le sue radici negli amarcord di nonni e genitori che attraverso le onde radio captavano direttamente notizie, voci, musiche di un passato ancora presente nei ricordi. Il curatore della mostra, nativo di Cambiago (nel Milanese) ma dal 1979 residente a Mandello, oltre a coltivare questo interesse è appassionato anche di ciclismo e fotografia. Così, in mostra con le radio ci saranno alcune riviste e foto d'epoca, e su una di queste è ritratto Gino Bartali. Alcune immagini scattate a Mandello daranno poi vita a una sorta di quiz: chi saprà dare un nome alla località immortalata riceverà in premio una radio d'epoca.

Ronchi, da collaudato espositore, già in passato aveva organizzato mostre oltre le mura cittadine e stupirà i visitatori alla "Veranda" con la proiezione del filmato relativo all'inaugurazione di Radio Vaticana alla presenza di Papa Pio XI. Con lui all'apertura dell'emittente della Chiesa cattolica fu presente proprio l'inventore Gugliemo Marconi. Mandello vivrà dunque un vero e proprio tuffo nel passato aperto ad ogni target di età, con interessanti spunti di riflessione sulla nostra storia. La mostra è visitabile da sabato 30 ottobre dalle ore 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 18 e, con i medesimi orari, fino alla chiusura di giovedi 4 novembre.

(Si ringrazia Alberto Bottani per la collaborazione)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La storia della radio nella collezione di Giuseppe: ben 380 esemplari raccolti

LeccoToday è in caricamento