Mandello, rinasce la ruota idraulica alimentata dalla roggia Valmeria

Inaugurata questa mattina insieme al giardino-ecomuseo. Simona Carizzoni dell'Archivio comunale Memoria locale: «Primo passo di un sogno che si realizza»

Era attesa da anni, sin dal 2006, quando il progetto dell'Archivio comunale memoria locale prese vita. Questa mattina Mandello ha inaugurato la prima ruota idraulica alimentata dalla roggia Valmeria, tornata a girare così come accaduto dal Settecento a gran parte del Novecento.

L'inaugurazione ha interessato il giardinetto in Via Dante in cui sorge la ruota, diventato così una sorta di ecomuseo con targhe e pannelli storici, tra cui una riguardante il museo della seta Monti-Fasoli posta in collaborazione con il Comune di Abbadia Lariana.

Pronta la nuova piazza a Mandello basso

«Un lavoro portato avanti con tenacia e piano piano con risorse messe dall'Archivio memoria locale, dal Comune di Mandello, dal Bacino Imbrifero montano e dalla Fondazione Provincia di Lecco - ha spiegato il sindaco Riccardo Fasoli - Un lavoro importante; per i giovani, al di là delle parole, è necessario avere qualcosa che si vede e questo è un punto di partenza per dimostrare l'importanza della roggia nel tessuto produttivo di Mandello».

Simona Carizzoni, dell'Archivio comunale memoria locale, ha parlato di «un sogno che comincia a realizzarsi. Un giorno in cui un pezzo del sogno di dare corpo all'ecomuseo all'aperto e all'itinerario didattico-turistico "A piedi lungo la roggia" finalmente si avvera. Vogliamo decicare questa ruota funzionante ad Antonio Agliati che l'ha fortemetne voluta, ralizzando i primi disegni poi con la collaborazione di molte altre persone che ci hanno messo l'anima».

Roberta Errico, l'asso del calcio convola a nozze

L'itinerario lungo la roggia, costruito negli anni, si arricchisce così di una nuova attrazione. Fino a oggi sono stati allestiti i seguenti siti: zona Maglio, ditta Carcano, posa di alcune targhe; località Palanzo, restauro del lavatoio; Molina, targhe dei Mulini Ripamonti e Mainetti; Piazza IV Novembre, sito informazioni e sosta; Via Cesare Battisti, ripristino delle pietre che segnalano la roggia coperta; area ex casa Angeloni, fontana e nuovo corso della roggia; Fula, targhe pronte da installare inerenti il filatoio Spreafico e la turbina Ferrario; Via Cavour, targa della ruota Vicini; lungo la pedonale tra via Dante e Via Battisti posa di otto targhe.

Potrebbe interessarti

  • Caldo in auto: come difendersi

  • Dormire bene e svegliarsi di buon umore: ecco alcuni consigli

  • WhatsApp: ecco come nascondere lo Stato solo ad alcuni contatti

  • Piscine interrate: costi e tempi di realizzazione

I più letti della settimana

  • Vendeva vestiti contraffatti provenienti dalla Cina: sequestrate casa e auto a una lecchese

  • Notte fra sabato e domenica, fioccano gli incidenti nel Lecchese

  • Esagera con l'alcool: giovane finisce ricoverato in ospedale

  • Beccato a spacciare vicino a un locale notturno: giovane punito con il primo daspo urbano della provincia

  • Vandali sulla ciclopedonale. Il sindaco: «Tolgo la residenza a loro e ai genitori»

  • Cosa fare nel weekend a Lecco e provincia

Torna su
LeccoToday è in caricamento