Anche il Soccorso degli Alpini di Mandello in prima linea da inizio emergenza

L'impegno dei volontari guidati dal presidente Giancarlo Alippi, ai quali è andato anche il grazie dei bambini con disegni e lettere scritte con il cuore

«Lo squillo del telefono quasi diverso dal solito, che interrompe ciò che stai facendo. Tutto si ferma, tutto cambia. Cambia il battito del nostro cuore che piano piano inizia ad aumentare. I pensieri si bloccano in quell'istante. Il suono delle sirene, i giri del motore che salgono. Il rosso del semaforo, le auto che si spostano cercando di aprire un varco. Attimi interminabili, dove devi trovare il tempo di concentrarti e staccare da tutto ciò che ti circonda».

Sono alcune delle riflessioni ed emozioni affidate ai social da parte di chi si impegna come volontario o volontaria nel Soccorso degli Alpini di Mandello. Nato per la ferrea volontà di un gruppo di penne nere negli anni Ottanta, guidato dal compianto presidente Luigi Conato che del motto “Umilmente al servizio di tutti” fece bandiera e etica operativa, oggi il sodalizio sanitario è guidato da Giancarlo Alippi che si trova a gestire un passaggio complesso e delicato, scaturito dall'insorgenza del Coronavirus. Mandello, Abbadia, Lierna i comuni coperti dal servizio da parte delle autoambulanze, dieci in dotazione, provviste a bordo delle più moderne tecnologie.

Dalla consegna delle mascherine al presidio del territorio: l'impegno della Protezione civile di Mandello

Dallo scorso mese di marzo gli interventi vedono gli operatori dotati di protezioni monouso, a cui si aggiungono la visiera e gli occhiali a corredo del DPI (vedi foto). Difesa necessaria, però limitante nei movimenti  legati alle funzioni di soccorso, e con l'arrivo del caldo, di non facile coabitazione. Questo e altro sta caratterizzando in questo periodo l'attività dei volontari, veri angeli a cui persone di qualsiasi età tendono lo sguardo, prontamente ricambiato da una parola di conforto, nella corsa verso l'ospedale.

«Non siamo eroi, siamo solo semplici soccorritori. Ma in quello che facciamo ci mettiamo l'anima» - raccontano.  E i ringraziamenti non si sono fatti attendere, la bacheca della sede del Soccorso tappezzata da disegni di bambini e letterine inneggianti al loro operato (vedi foto sotto). Tra le tante pervenute leggiamo «Dopo il verbo amare il verbo aiutare è il migliore del mondo» e «Un sentito ringraziamento per il tempo, il prezioso lavoro che dedicate a ognuno di noi tutto l'anno».

Riconoscenza anche da parte del presidente Giancarlo Alippi a tutti i 170 volontari che accantonando il loro privato, spendono parte del loro tempo in questa attività che oggi fuori dal normale trend riveste impegno ulteriore ed esposizione a rischi di contagio. Il responsabile amplia il “grazie” ad aziende a singoli privati che con iniziative di vario genere si stanno dimostrando vicini ai volontari mandellesi, anche con semplici ma sentite parole di sostegno e ringraziamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In arrivo dalla Regione altre 108.000 mascherine per Lecco e Provincia

La vicinanza al Soccorso deve essere continuativa anche con l'avvio, domani, della cosiddetta "Fase 2". Le esortazioni di Giancarlo Alippi sono volte a mantenere vivi da parte della popolazione tutti quelli accorgimenti in atto per fugare «La preoccupazione di un colpo di coda di questa epidemia, il rischio di un ritorno resta infatti fondato. La raccomandazione a tenere sempre comportamenti individuali corretti, a indossare la mascherina e a garantire il giusto distanziamento sociale è massima. Ogni singola persona ci deve mettere del proprio». All'insegna di una battaglia che dobbiamo vincere al più presto tutti insieme. (Si ringrazia Alberto Bottani per la collaborazione) 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Postavano sui social video girati a Lecco con pistole e maceti, blitz della Polizia contro la "Baby Gang"

  • Coronavirus, il punto: oggi 96 nuovi casi nel Lecchese, oltre 35.000 tamponi in Lombardia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento