menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Grazie Claudio, le tue ragazze». Non è un messaggio d'amore, ma una "denuncia"

A Pescate, dove il cartellone è stato affisso, non si parla d'altro: un gruppo di amici avrebbe tirato un terribile scherzo a un coetaneo, mettendo in piazza le sue due relazioni parallele

Quel manifesto non è passato inosservato. Vuoi per le dimensioni, stile messaggio pubblicitario, vuoi per quei due enormi cuori che si incrociano, e quella firma, "Le tue ragazze", che ha decisamente incuriosito.

Il manifesto è affisso su un cartellone pubblicitario della SP72 in prossimità dello svincolo per la SS36 a Pescate, un crocevia di passaggio estremamente battuto. Da circa una settimana passanti, automobilisti e ciclisti lo scorgono in tutta la sua maestosità, domandandosi chi possa averlo affisso e soprattutto chi sia il fantomatico Claudio invocato nel messaggio.

Una "M" sul braccio in segno di solidarietà a Manuel Bortuzzo

Stando alle informazioni raccolte in paese, non si tratterebbe di un indimenticabile gesto d'amore, bensì di un cinico scherzo che un gruppo di amici ha deciso di tirare a un ragazzo residente in paese. La "sceneggiatura" che si nasconde dietro il manifesto, però, è decisamente da fotoromanzo. A quanto pare Claudio avrebbe instaurato relazioni parallele con due ragazze diverse, entrambe innamorate di lui e inconsapevoli della presenza dell'altra.

Questa storia, degna di Rodolfo Valentino, ha ispirato gli amici che hanno così deciso di affittare lo spazio pubblicitario con il messaggio "Grazie Claudio, le tue ragazze". Sicuramente lo slogan ha colpito nel segno: le relazioni clandestine, a questo punto, considerato il clamore suscitato dall'iniziativa, sono diventate di dominio pubblico. 

Impossibile sapere come Claudio abbia reagito allo scherzo, né come l'abbiano presa le due ragazze. La certezza è che per loro non sarà un San Valentino con rose rosse e cioccolatini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento