rotate-mobile
Notizie Calolziocorte / Piazzale Marinai d'Italia

I Marinai di Calolzio celebrano mezzo secolo

Domenica 24 ottobre festa e cerimonia pubblica al Lavello per l'importante anniversario dell'associazione fondata nel 1970

I Marinai di Calolziocorte festeggiano 50 anni. Il gruppo intitolato alla memoria di Beniamino Bonaiti e oggi guidato dal presidente Fabio Mauri, invita la cittadinanza alle celebrazioni che si terranno domenica 24 ottobre sul lungolago del Lavello. Essendo stata fondata nel 1970, i festeggiamenti per il mezzo secolo dell'assocociazione si sarebbero dovuti tenere nel 2020, ma vista l'emergenza covid, l'importante compleanno per il mezzo secolo è slittato di un anno.

L'appuntamento è per le ore 9.30 con il ritrovo presso il piazzale Marinai d'Italia. Alle 10 si terranno i saluti e l'alzabandiera, con la deposizione della corona d'alloro ai Caduti e la benedizione del monumento ristrutturato, prima dei discorsi delle autorità. Alle 11 verrà celebrata la santa messa nella vicina chiesa di Santa Maria del Lavello dov'è esposta la statua ristrutturata di Santa Barbara, recuperata da Armando Friburghi (socio dell'Anmi Calolzio) e dal parroco di Foppenico don Antonio Vitali. Seguirà il pranzo presso il vicino ristorante Lavello.

"L'Anmi Calolzio venne fondata nel 1970 da un gruppo di giovani che avevano svolto la leva in Marina e abitavano in Valle San Martino - commenta il presidente Fabio Mauri - oggi i soci, tra effettivi marinai e simpatizzanti, sono circa 90. Siamo contenti di festeggiare i nostri 50 anni, e abbiamo ancora un socio fondatore, nonchè presidente ad Honorem, Enrico Greppi. La nostra attuale sede si trova in corso Dante 19 nella casa delle associazioni caolziesi. Invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare alla cerimonia di domenica mattina 24 ottobre, alla quale interverranno anche le autorità locali e i rappresentanti di altre associazioni del territorio. Sarà un'occasione importante per ripercorrere insieme questo mezzo secolo di vita del nostro gruppo, per ricordare i caduti e per tenere alti i valori da sempre cari ai Marinai, a partire dall'amore per la Patria, dallo spirito di sacrificio e dal coraggio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Marinai di Calolzio celebrano mezzo secolo

LeccoToday è in caricamento