rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
L'ordinanza / Caleotto / Via Giovanni Amendola

Le "stecche" del mercato sono inagibili: la tendopoli alla Piccola è da smantellare

Il segretario generale del Comune di Lecco ha firmato il provvedimento ufficiale

Addio alla tendopoli del mercato di Lecco. Lunedì 22 agosto il segretario generale del Comune di Lecco, Mario Spoto, ha firmato l'ordinanza “di inagibilità dell'immobile di proprietà comunale sito in piazzale Riccardo Cassin "stecche magazzino"”, ovvero quell'area che sarà interessata dai lavori di riqualificazione voluti dalla Giunta Gattinoni come parte focale delle proprie di linee mandato. Sempre quell'area dalla quale sono provenute varie segnalazioni legate al degrado per la presenza della sopracitata tendopoli, che va e viene da quella zona senza soluzione di continuità.

Secondo quando rilevato dal segretario Spoto, che ricopre il ruolo del dirigente ad interim dell'Area 6 da inizio luglio in seguito alle dimissioni di Luca Gilardoni, “nell’area vi è una struttura in condizioni di forte degrado, che è stata recintata al fine di interdire il passaggio e stazionamento di persone così da garantirne l’incolumità; nelle more dell’intervento di riqualificazione e messa in sicurezza della struttura sono luoghi di bivacco e ritrovo di persone”, è stato necessario “dichiarare l’inagibilità della stessa vietando al contempo il transito e stazionamento di persone all’interno dell’area delimitata”. 

Nelle mani delle forze dell'ordine

Come si legge nel dispositivo, è stato disposto “il divieto di transitare e permanere all’interno dell’area [...] in piazzale Riccardo Cassin delimitata e chiusa da recinzione, fino alla riqualificazione e messa in sicurezza della struttura stessa”. Le forze dell’ordine sono state incaricate “di vigilare per l’esatta osservanza” dell'ordinanza dirigenziale, “con l’obbligo di predisporre, in caso di trasgressione, i provvedimenti previsti dalla legge a carico dell’inadempiente”. Il documento è stato inoltrato anche al prefetto Sergio Pomponio, al questore e al comandante dei Carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le "stecche" del mercato sono inagibili: la tendopoli alla Piccola è da smantellare

LeccoToday è in caricamento