Mercoledì, 12 Maggio 2021
Notizie

Migliaia di centauri al 42° motoraduno Stelvio International Metzeler

Registrati 2.238 iscritti ufficiali. In arrivo visitatori da Belgio, Francia, Spagna, Germania e Svizzera. Tra i moto club lombardi il più numeroso è quello di Erba. Presente Marco Melandri

Il 42° motoraduno Stelvio International Metzeler ha fatto registrare la quota di 2.238 iscritti ufficiali. Leggero calo compensato da una maggiore presenza, assicurano gli organizzatori. Le presenze straniere sono aumentate rispetto agli anni passati con provenienze per lo più da Belgio, Francia, Spagna, Germania e Svizzera. 

Per quanto riguarda invece le presenze italiane, per la classifica "moto club regionale" al primo posto il moto club Erba, secondo posto le Aquile del Lura, terzo Milano 1904, quarto Carugo, quinto Europa. 

Per la classifica "moto club Extra Regionale" al primo posto Lupi Bianchi dal Lazio, secondo Alba dal Piemonte, terzo Salandra dalla Basilicata, quarto Salerno dalla Campania, quinto 598 dalla Basilicata. 

Per il terzo anno consecutivo Marco Melandri è stato presente al raduno e ha potuto incontrare i suoi fan al suo stand di Motowide. Un altro ospite gradito è stato Gionata Nencini, celebre motoviaggiatore che ha aperto la prima giornata del raduno all'hotel Pirovano al passo dello Stelvio e durante la manifestazione ha fatto conoscere ai motociclisti le sue avventure nei vari Paesi nel mondo visitati in moto.

Prove con i nuovi modelli della Guzzi

I partecipanti hanno potuto provare i nuovi modelli di Honda, Yamaha, Triumph, Aprilia e Moto Guzzi. Per il secondo anno consecutivo la Polizia Stradale Italiana e la Polizia Cantoniera Svizzera hanno esposto e illustrato ai partecipanti equipaggiamenti, auto, moto e fatto prevenzione sugli incidenti stradali con presentazioni e dibattiti. 

Vista l'opportunità offerta dall'iscrizione alcuni partecipanti hanno approfittato per visitare il Forte di Oga, struttura militare della prima guerra mondiale da cui si può inoltre ammirare un bel panorama. 

Il motoraduno 2018 è stato caratterizzato da alcuni cambiamenti logistici. Il più evidente è stato quello del palco coperto che permette anche al pubblico di vedere i concerti in un'area più ampia. I concerti sono stati apprezzati viste le molte persone presenti. Al sabato, in particolare, il raduno ha offerto un format in collaborazione con Alcatraz Milano: due tribute band, i Revenga e gli Eisernman, seguiti dall'animazione di Alcatraz con in console Andrea Rock di Virgin Radio e Dj Feed. 

Nonostante il successo e il bel tempo che ha accompagnato la kermesse, per varie problematiche, gli organizzatori stanno riflettendo sull'opportunità di un'edizione 2019.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migliaia di centauri al 42° motoraduno Stelvio International Metzeler

LeccoToday è in caricamento