Giovedì, 23 Settembre 2021
Notizie

«Modifiche incomprensibili alla linea Lecco-Milano, il buon Natale di Trenord»

I Giovani Democratici lecchesi criticano in particolare la scelta di spostare il capolinea di quattro treni diretti, dalla stazione di Milano Centrale a quella più periferica di Rogoredo

I Giovani Democratici del Pd lecchese criticano le scelte di Trenord, in particolare quella di spostare alcune corse in partenza da Lecco sulla più scomoda Milano Rogoredo rispetto alla precedente destinazione in stazione Centrale. Una novità che comporterà disagi anche a molti studenti del territorio.

«Chiudere le scuole è una sconfitta per tutti - premettono innanzitutto i giovani Dem - Apprendiamo poi con grande sconcerto dal consigliere regionale PD Raffaele Straniero che nelle prossime settimane avverrà un’importante modifica alla linea ferroviaria Lecco-Milano. Il capolinea di quattro treni diretti passerà dalla stazione di Milano Centrale a quella più periferica di Rogoredo. In particolare, uno di questi treni è il diretto dal nostro territorio verso Milano delle ore 7.19, che rappresenta forse il convoglio più affollato che molti di noi studenti e lavoratori prendono quotidianamente da anni. Ancora più sconcertante è il fatto che questa notizia non sia stata propriamente comunicata da Trenord, seppure questo cambiamento sarà effettivo già dal 12 dicembre».

Raffaele Straniero: «La Regione spieghi perchè diversi treni da Lecco finiranno a Milano Rogoredo invece che in Centrale»

«Oltre alla rabbia per l’ennesimo disservizio di un sistema ferroviario già disastrato (con questa modifica alla linea, infatti, impiegheremo almeno 15 minuti in più a raggiungere Milano Centrale), il sentimento che proviamo in questo momento di crisi è di abbandono - aggiungo i Giovani Democratici di Lecco - Si è parlato molto nell’ultimo periodo di come l’affollamento dei mezzi sia stato cruciale per lo sviluppo della seconda ondata di covid. Come pensa Regione Lombardia di garantire il distanziamento sui treni a gennaio, quando torneranno gli studenti a scuola, se riduce la fruibilità dei treni di punta? Perché il comitato pendolari e i territori non sono stati consultati per questo cambiamento alla linea? Ancora una volta Trenord si dimostra non all'altezza di gestire il trasporto ferroviario nella nostra regione».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Modifiche incomprensibili alla linea Lecco-Milano, il buon Natale di Trenord»

LeccoToday è in caricamento